La Tela di Carlotta
it en es

8 cose che puoi cambiare oggi per ridurre l'uso della plastica

nov 13, 2017

Lo sentiamo e lo leggiamo ovunque: se continuiamo a sostenere il business della plastica, entro il 2050 ci potrebbe essere più plastica che pesci in mare. È una possibilità vera e propria, che interesserà ancora noi (non solo i nostri figli) nel corso della nostra vita.

Ed è vero—se è questo che stai pensando—lo sforzo di una persona singola o di una piccola comunità potrebbe non essere sufficiente per promuovere un cambiamento… ma potrebbe anche esserlo. D’altra parte, se nessuno inizia, è sicuro al 100% che il cambiamento non avverrà mai.

Quindi cominciamo, cambiamo piccole cose nella nostra quotidianità, facciamo un po’ di passaparola, educhiamo i nostri figli… e chissà, magari tutti insieme saremo abbastanza fortunati da poter rendere la nostra terra un posto migliore per le generazioni future.

Queste sono solo alcune SEMPLICI idee che puoi iniziare a implementare OGGI stesso nella tua vita e nella tua casa. Non esitare ad aggiungerne altre nei commenti qui sotto.

  • Possiamo smettere di acquistare bottiglie d'acqua di plastica. Noi abbiamo iniziato con il sistema di filtraggio Brita, ma non ci è piaciuto molto. Inoltre—anche se era meno plastica—era comunque plastica. Abbiamo poi trovato questa straordinaria bottiglia di vetro Black and Blum Eau Good con filtro al carbone attivo e le adoriamo: il filtro toglie il gusto spiacevole dell'acqua del rubinetto e le bottiglie sono semplicemente meravigliose! Puoi anche comprare i filtri separatamente da usare con altre bottiglie o in dispensatori d'acqua.
  • Possiamo smettere di acquistare borse di plastica al supermercato. Noi abbiamo comprato tre o quattro borse riciclate e cerchiamo di averle sempre a disposizione quando andiamo al supermercato. Ne ho una nel mio zaino, una nel passeggino e una nell'auto. Più ne hai, più facile è creare l'abitudine.
  • Possiamo smettere di mettere verdura e frutta in sacchetti di plastica. Noi abbiamo iniziato a pesare la frutta e la verdura e attaccarci direttamente il prezzo sopra: se compro sei pere, ad esempio, le peso tutte insieme e poi attacco il prezzo su una. Alcuni cassieri si lamenteranno, ma non è nulla che non possa essere risolto con una sana discussione ;-)! (Nel mio caso, imparano in fretta a non contraddire una mamma che non dorme). AGGIORNAMENTO: Ho poi anche iniziato ad usare delle borse riutilizzabili per la verdure.
  • Al bar, possiamo chiedere le bevande SENZA cannuccia. A volte sono i dettagli più piccoli che fanno la differenza a lungo termine. Mia sorella ha passato tre mesi in Costa Rica a studiare le tartarughe, e le ha dovute liberare dalle cannucce incastrate in ogni parte del corpo. Boicottiamo il business delle cannucce—non ne abbiamo bisogno!
  • Possiamo utilizzare bicchieri e piatti di carta alle feste di compleanno o quando prepariamo un pic-nic.
  • Possiamo (e dovremmo) evitare le borracce di plastica: è meglio per la salute dei bimbi utilizzare bottiglie d'acciaio inossidabile o di vetro, e inoltre l'acqua mantiene un sapore migliore più a lungo. La migliore bottiglia che abbiamo provato per Oliver ed Emily è questa della marca Thermos.
  • Possiamo utilizzare pannolini lavabili per i bambini. Ammiro le mie amiche mamme che usano solo pannolini riutilizzabili, ma onestamente, io non sono per ulteriori sfide in questo viaggio di mamma. Una cosa che ho potuto cambiare facilmente, però, è stata usare pannolini da piscina riutilizzabili per le nostre lezioni di nuoto (che è un sacchetto di pannolini al mese tra Oliver e Emily). Sono i piccoli cambiamenti… AGGIORNAMENTO: Non molto dopo aver scritto questo post, ho deciso di passare ai pannolini lavabili perché era necessario nel mio viaggio di eliminazione della plastica. L'ho fatto e non è stato poi così difficile: ora non mi sognerei mai e poi mai di tornare agli usa e getta! Se ti interessa, leggi come sono passata ai pannolini lavabili dopo tre anni di usa e getta.
  • Possiamo utilizzare una coppetta mestruale. Ho deciso che quando mi tornerà il ciclo, dirò addio ai pannolini normali e proverò una coppetta mestruale, magari la OrganiCup (la puoi anche trovare su Amazon). Mi sembrava schifoso all'inizio, ma più ne leggo, più sono convinta che ogni donna dovrebbe provarla o almeno prenderla in considerazione. AGGIORNAMENTO: Alla fine ho iniziato ad usare la coppetta mestruale OrganiCup e mi piace tantissimo! Puoi leggerne qui e qui.

Quando si tratta di questioni ambientali, qualsiasi cambiamento, per piccolo che sia, conta. Inizia tu e passa parola.

Commenti

Erica • nov 14, 2017

D'accordissimo con questo articolo! Dobbiamo fare di piu iniziando dalle piccole cose! Noi usiamo borse riutilizzabili per la spesa, pannolini lavabili (non nascondo che siano bel da fare, ma nulla di inarrivabile) ma soprattutto consiglio a tutte la coppetta mestruale! L'ho usata per anni prima di essere mamma ed ora ho ricominciato dopo il parto... mai piu assorbenti esterni od interni! Provatela e vi assicuro che penserete "ma perche non l'ho scoperta prima???"

Camilla • dic 12, 2017

Ho scelto di utilizzare i pannolini lavabili prima della nascita del mimio bambino riflettendo sul numero di plastica ed inquinamento provocata dai pannolini usa e getta. In realtà è una cosa veramente molto semplice ed il cambio è veloce quanto con un usa e getta. Dopo questo ho deciso di prendere in esame anche le mie abitudini: ho quindi smesso gli assorbenti tradizionali e sono passata alla coppetta (servono un paio di cicli per abituarsi ma poi è un altro mondo!!), ho deciso di non comprare più i dischetti di cotone struccanri ma di utilizzarne in cotone oppure di utilizzare un detergente per il viso da sciacquare via... Se ci si esamina a fondo si può cambiare davvero qualcosa ad un piccolo "prezzo"!

Chiara • gen 30, 2018

Che bello, io faccio tutto questo da un bel po' di anni ormai e cerco di riciclare e riutilizzare il più possibile, lottando anche con chi è un po' meno attento:D
Devo dire però che rispetto ad altre questioni ecologiche a cui tengo, queste accortezze non le diffondo abbastanza. Cercherò di diffonderle di più:D

🌸 Carlotta • feb 13, 2018

Ciao Chiara, hai ragione! Spesso razzoliamo bene, ma non predichiamo abbastanza ;-) Dai, mettiamoci le pile e diffondiamo. Se vuoi condividere questo post con amici e amiche, puoi cliccare direttamente sul bottone di Facebook o inviarlo per mail. Un abbraccio 🌸

Dimmi che cosa ne pensi

Ti è piaciuto? Sei d’accordo? Mi piacerebbe sapere che cosa ne pensi.

Penso che questi ti piaceranno

Corsi online

Aiuto mamme e papà ad essere genitori più consapevoli e ad affiancare la scuola (o scegliere l’homeschooling) nell’educazione dei figli.

Co-schooling: educare a casa

La scuola non basta. Siamo i primi e i migliori educatori dei nostri figli.
Quando siamo partiti per un'avventura di due anni intorno al mondo, non pensavamo di fare homeschooling. Pensavamo che il viaggio avrebbe insegnato abbastanza a tutti e così è stato. Ma, applicando la filosofia Montessori, ci è venuto spontaneo seguire gli interessi di Oliver ed Emily mano a mano che sorgevano: scrivere, leggere, matematica, geografia, scienze… senza rendercene conto e con pochissime risorse, abbiamo educato i nostri figli a casa. Noi genitori possiamo fare molto con molto poco per mantenere vivo il naturale desiderio di imparare dei nostri figli. Con questo corso voglio cambiare il concetto di homeschooling.

Educare a lungo termine

Filosofia Montessori, disciplina positiva ed educazione gentile: linee guida per genitori.
La genitorialità è più semplice quando si ha una guida da seguire. Con questo corso inizierai la tua personale trasformazione interiore per diventare un genitore che educa con rispetto (per se stesso e per i figli), imparerai a usare empatia, comprensione e pazienza nelle crisi e troverai alternative ai metodi classici dell’educazione tradizionale, come minacce, castighi e punizioni. I bambini sono il futuro del nostro pianeta e il cambiamento può solo iniziare in casa.

Il blog

Scrivo soprattutto di genitorialità consapevole, Montessori e multilinguismo. Dai un’occhiata agli ultimi post.

Mamme, papà & bimbi
Non sappiamo come fare i genitori, lo impariamo ogni giorno. Questo è il mio essere madre, le mie piccole vittorie e le amare sconfitte, le mie verità scomode e le infinite lezioni di vita Montessori. E anche tutti i prodotti per bambini e i giocattoli che amiamo di più.
Non proiettiamo le nostre insicurezze sui nostri figli
Metti in dubbio le autorità
Nella genitorialità ci va egoismo costruttivo
Un passo in più verso l'auto accettazione
E se si vuole divorziare dopo i figli?
Alex
Ci siamo dimenticati del nostro 10° anniversario di nozze!
Yoga non è solo la perfezione che vedi online
Educhiamo i nostri figli alla diversità
Appuntamenti romantici dopo i figli? Si fanno in casa!
Montessori
Un giorno, io incinta di Oliver, mio marito mi disse: "Perché non mettiamo un materasso a terra nella camera del bimbo?". "Mai e poi mai" fu la mia risposta. È proprio così, con un rifiuto, che iniziò il mio viaggio Montessori e da allora respiro, vivo e applico la filosofia in casa ogni giorno, iniziando da me. Educare i bambini inizia da noi genitori. Per questo ho creato corsi apposta per i genitori che vogliono intraprendere un'educazione alternativa.
I terribili 2 anni
Gli organi del corpo umano: attività per bambini
I bambini capiscono se spieghi con sincerità
Bambini in cucina: semplice ricetta disegnata
Burattini di verdure
Mosaico di fagioli e semi
Non sono perfetta. Sono consapevole
Carte dello yoga
Bambini al ristorante: ricalibriamo le aspettative
Non chiedere a tuo figlio di condividere i giocattoli
Vita sostenibile
Vivere in modo sostenibile per me non significa solo avere uno stile di vita più ecologico. Significa prendere decisioni sostenibili per il nostro pianeta, le persone che lo abitano, ma anche per la nostra vita, il nostro stile di vita e la nostra felicità. Significa cogliere ogni occasione quotidiana per evolvere come esseri umani, per essere più felici, più sani, più gentili, più responsabili e più premurosi — l'unico modo sostenibile per un futuro significativo.
Face yoga, lo yoga per il viso
La coppetta mestruale
Perché dovresti indossare lo stesso vestito due volte su Instagram
Il potere di creare abitudini (e perché dovresti farlo anche se poi le rompi)
Mangiare in maniera responsabile è la dieta del futuro (ti va di insegnarlo ai tuoi figli?)
Il potere di NON lamentarsi: puoi farlo per un mese intero?
Pulisci il tuo pianeta, per favore!
Infografia: 8 passi per passare ai pannolini lavabili
Una nota personale sulla felicità
Una nota personale sui social media
Prima volta su La Tela?
Ho preparato alcune collezioni di articoli che ho scritto nel corso degli anni. Magari trovi qualcosa che ti interessa.

Viaggi

Abbiamo venduto tutto per viaggiare il mondo per due anni. Ora siamo in Nuova Zelanda.

Libri

Nel 2020 ho scritto 4 libri per la collezione “Gioca e Impara con il metodo Montessori” a cura di Grazia Honegger Fresco. La collezione è un progetto del Corriere della Sera e de La Gazzetta dello Sport.

Abbiamo anche implementato con Oliver ed Emily i laboratori degli ultimi 15 volumi della collezione.

Podcast

Ti faccio compagnia per un tè o una passeggiata ogni venerdì con il mio podcast Educare con Calma.

nov 27, 2020 • 33m
La bugia del Natale: perché abbiamo scelto di non raccontarla
In questo episodio racconto come viviamo noi il Natale da famiglia non credente e che applica i principi Montessori e rispondo alle domande più frequenti che mi sono state fatte in queste settimane che ci avvicinano alle vacanze natalizie: "Parli di Babbo Natale con i bambini? Come vivete il Natale in casa? Fate regali? Non ti manca la magia del Natale?" …  Nell'episodio menziono questi articoli che vi invito a leggere:  Natale e Montessori: incompatibili? Natale e Montessori: incompatibili? ...
17
nov 19, 2020 • 25m
Pene e vulva: normalizziamo le parole
Con questo episodio inizio una serie di conversazioni a tema sessuale, perché credo che in Italia se ne debba parlare di più, soprattutto tra famiglie con bambini. L'educazione sessuale è un aspetto importante dell'educazione dei bambini e deve iniziare da piccoli. Un ottimo primo passo è proprio quello di normalizzare parole "imbarazzanti" come pene e vulva e sostituirle alle più comuni pisellino e patatina. Nell'episodio dico che non avevo trovato la storia originale in spagnolo della "gall...
16
nov 13, 2020 • 13m
"Non sono cresciuto Montessori e sono venuto su bene lo stesso!"
In questo breve episodio rifletto su una frase che ho sentito/mi è stata detta spesso per difendere l'educazione tradizionale (da genitori che crescono i propri figli con metodi più tradizionali come le minacce, i castighi, le punizioni ecc). Ti suggerisco anche come risponderei io. La citazione che menziono nell'episodio è una frase che disse la madre di Jane Goodall, antropologa inglese che ha dedicato la sua vita allo studio degli scimpanzé: "Se le persone non sono d’accordo con te, la cos...
15

Instagram

Aggiorno instagram quasi ogni giorno per stare “vicina” alla mia famiglia lontana.

Perché la Tela di Carlotta?
La Tela di Carlotta l’ho sognato. Una mattina mi sono svegliata e nei miei sogni avevo creato un blog chiamato proprio come il romanzo. E niente, l’ho fatto! Molti anni e infiniti alti e bassi dopo, questa ragnatela di pensieri e storie è il mio lavoro. Ci ho messo molto tempo a capire che tipo di presenza online volevo essere e oggi lo so: sono trasparente, mostro vita vera, non pubblicizzo, consiglio solo marchi sostenibili (e non perché mi pagano) e credo nel valore del mio blog e dei miei corsi — perché se non crediamo noi nel valore del nostro lavoro, nessuno ci crederà per noi.
Carlotta
Carlotta dreaming of La Tela
Lo so! Anche io sono triste che sia già finito!