Budapest con bimbi piccoli

1 commento
Aiutami a crescere
ItalianoEnglishEspañol

Questo non è un post sponsorizzato. Tuttavia, sono un giornalista e a volte musei, attività e stabilimenti decidono di sponsorizzare la nostra visita.

Grazie a Lilla dell’ Ufficio del turismo di Budapest per averci fornito Budapest Cards 72h ; a Miniversum e Nikoletta di MiniPolizs per averci fornito biglietti per tutta la famiglia; al Museo di storia naturale per avermi fornito un ingresso gratuito.

Budapest non è stata disponibile come altre città, ma ho apprezzato tutto il supporto che abbiamo ricevuto, perché c’è tanto lavoro dietro la creazione di queste guide per famiglie.


[Assicurati di controllare gli orari di apertura di ogni luogo poiché potrebbero essere diversi]

Se stai cercando una città adatta alle famiglie da visitare con i tuoi figli, congratulazioni, l’hai trovata!

Non mi capacito ancora della quantità di luoghi e attività per bambini e famiglie che ho trovato a Budapest nel nostro soggiorno di un mese e la città è estremamente facile da navigare grazie al suo sistema di trasporto urbano semplicissimo e lineare (che fa davvero la differenza quando visiti una città grande con bambini piccoli).

Budapest è una città meravigliosa separata dal Danubio e composta da due città, Buda e… nah, questo non è uno di quegli articoli!

Vado direttamente alle attività per famiglie!

Dove siamo stati

Viviamo sempre in AirBnb. Il nostro splendido appartamento a Budapest era nel distretto 6, che ci è piaciuto MOLTO: è autentico, vicino a negozi, bar, ristoranti, parchi giochi (ne stavamo costruendo uno nuovo a 30 secondi dal nostro appartamento) e solo un paio di centinaia di metri dagli autobus 70, 76, 78, 105 e dalla linea M1 della metropolitana, che ti portano praticamente ovunque tu debba andare — il treno giallo della M1 è un’attrazione in sé essendo la prima metropolitana in assoluto aperta in Europa, nel 1896!

Le parti del distretto 13 e del distretto 5 vicino a Margaret Bridge sono anche splendidi quartieri con molti bar e il parco giochi preferito di Oliver, Olimpia Park: in questo articolo vedrai molti posti in questa zona.

Oh, leggerai anche molto “come lo chiamiamo noi”, perché siamo onesti: l’ungherese è impossibile da pronunciare!

I nostri parchi giochi preferiti

Parco Olimpia

Questo è uno dei primi parchi giochi che abbiamo scoperto e ci siamo tornati ogni settimana.

Ha belle strutture per arrampicarsi per tutti i livelli, scivoli, altalene, la sabbia, fontanelle per terra per le giornate calde e un bellissimo parco dove fare un picnic sull’erba (o arrampicarsi sugli splendidi alberi).

Oh, e la vista sul fiume non ha prezzo e puoi fare una foto come questa che Oliver ha scattato per me ;-):

Nelle vicinanze puoi mangiare un boccone nel nostro bar di hamburger vegani preferito Tökmag o concederti un gelato nella nostra gelateria preferita Cioccolatte… Insomma, c’è tutto, no? 😉

Csúszdapark

Photo: Csudai Sándor / We Love Budapest

Il parco degli scivoli (come lo chiamiamo noi) sul lato di Buda è unico nel suo genere: tutti gli scivoli scendono letteralmente giù per la collina di Buda e per risalire puoi usare le scale o arrampicarti sulla parete stessa degli scivoli.

Ha anche due piccoli tappeti elastici, strutture per arrampicarsi, sabbia e una piccola fontana per riempire la bottiglia d’acqua (ne avrai bisogno dopo la lunga camminata in salita da dove ti lasciano i tram 47 o 49). È così pieno di attività che non sono nemmeno riuscita a fermarmi per fare una foto!

Dopo un allenamento, ehm, una sessione di gioco stancante, puoi pranzare in relax a Pagony, che è proprio lì vicino.

Parco giochi Budavári Mátyás Királi

Photo: Kőrösi Tamás / We Love Budapest

Il Parco giochi del castello (come lo chiamiamo noi) a Buda è stato difficile da trovare e quando siamo arrivati ​​ha iniziato a piovere, quindi per noi non è stata una gita di successo. MA. Questo parco giochi è stupendo! È un vero castello, con corridoi, rampe, tunnel e scale da esplorare!

Dato che è stato difficile da trovare, ecco come arrivarci: lascia il castello di Buda alle tue spalle, ma non andare giù per la collina: segui invece la strada in città verso il Bastione dei Pescatori, (fidati, non seguire Google Maps questa volta, ci ha portati in discesa dove tutti i bus erano parcheggiati,: anche questa strada ti porta al parco giochi, ma è più lunga e più difficile).

PRIMA di arrivare al Bastione dei Pescatori, con la cattedrale alla tua sinistra, vedrai un piccolo edificio con un bar e un ufficio turistico: nel vicino parco con alberi e panchine, segui il sentiero giù per le scale e arriva al cancello (potrebbe sembrare chiuso, ma non lo è: apre dalle 8:00 alle 20:00).

Benczúr

Questo parco giochi è super originale: posterò solo questa foto perché non voglio toglierti l’effetto wow!

Benczúr offre una grande struttura per arrampicarsi con scivoli, sabbia, altalene e un mini campo da calcio, quindi portati una palla se ce l’hai. Ha anche servizi igienici relativamente puliti, tavoli da picnic e WiFi GRATUITO per mamma e papà!

E se hai fame, c’è un bellissimo piccolo (minuscolo!) bar che di panini bagel proprio dietro l’angolo che offre anche torte e biscotti fatti in casa e piccoli prodotti carini da acquistare… E la ragazza che ci lavora è molto carina! Si chiama Tipo Workshop and Coffee, facci una visita!

Svent István Park

Ogni volta che passavamo di fronte a questo parco in autobus, pensavo “Devo portarci i bambini!”. Sfortunatamente non l’ho mai fatto, ma se ti trovi in ​​giro e sei alla disperata ricerca di un posto dove scaricare un po’ di energia, questo fa per te!

Bar per famiglie (ovvero i luoghi da cui lavoro)

Magnete

Questo era il mio posto di lavoro preferito e un piccolo gioiello a Budapest.

È un concetto straordinario: un centro comunitario della  banca ungherese NatMeg, e ha un ristorante stile mensa con cibo tipico ungherese, un bar che serve panini, pasticcini, caffè, gelati…, una splendida area di lettura (dove ho registrato alcuni dei video per i miei corsi online), un patio esterno, un bellissimo patio interno, sale da affittare al piano superiore per lezioni di yoga, meditazione, conferenze… E una fantastica area giochi che puoi noleggiare a ora!!!

Costa 500 HUF (1,5 €) per bambino all’ora e a volte hanno anche un servizio di baby-sitter allo stesso prezzo (puoi scoprirlo scrivendo in anticipo a Bértok all’indirizzo [email protected] ), ma puoi anche andarci senza preavviso (e dire loro che li hai trovati sul mio blog ;-)).

Non riesco nemmeno a descrivere quanto sia bello questo posto e quanto io sia stata grata di averlo così vicino al nostro appartamento, quindi dovrai andarci per vederlo (e goderti un caffè/pasto mentre i tuoi bambini giocano felici per ore!).

Hello Anyu

Hello Anyu è un vero e proprio bar per famiglie, realizzato al 100% per i bambini, ed è stato un altro dei miei posti di lavoro.

Oliver ed Emily hanno adorato la selezione di giocattoli—hanno persino delle motociclette da guidare all’interno! A volte è davvero affollato, quindi ti consiglio di andarci presto la mattina (apre alle 10:00) o per un pranzo tardi (13:30): il cibo è tutto fatto in casa, buonissimo e sano.

Ecocafe

Mi conosci, cerco sempre posti in cui i genitori possono prendersi un caffè in tranquillità mentre i bambini giocano, e Ecocafe è uno di questi. L’area giochi è piccola, ma abbastanza grande per intrattenere i bambini mentre ti godi il caffè e il cornetto o un’insalata per pranzo (lo so, sembra che i nostri bambini non mangino mai, ma ti assicuro che mangiano anche loro ;-)).

Pannka

Pannka non è un bar, ma merita una visita se hai bisogno di una pausa! È una splendida area giochi, con tutti i giocattoli in legno (molti dei quali artigianali) e soffici tappeti. Quando siamo andati, c’erano bambini dai 7 mesi ai 5 anni e c’era qualcosa da fare per ognuno di loro.

Costa 1000HUF (3 €) all’ora per bambino e puoi portarti uno spuntino (non servono cibo e bevande, ma c’è un distributore di acqua e dei tavoli che puoi usare per mangiare il cibo che ti porti).

Pagony non è un bar per famiglie, ma continua a leggere. Dopo un’intera mattinata salendo e scendendo al parco degli scivoli , lontani da casa e stanchi, questo ristorante è stata la nostra salvezza!A parte il fatto che è molto originale, perché è una vecchia piscina trasformata in ristorante — quindi i tavoli sono letteralmente nelle vecchie strutture della piscina — c’è un grande giardino con una palla e delle reti dove i bambini possono giocare a calcio (o a qualsiasi altra cosa).

Questo è stato uno dei pasti più rilassanti in città con i bambini (Oliver ed Emily hanno condiviso il salmone ed entrambi hanno ripulito il piatto)!

Pastrami

Pastrami non è uno dei nostri preferiti, MA è un ristorante con un’area giochi, quindi vale la pena menzionarlo ;-). Io e Alex abbiamo preso un hamburger in stile americano (io ho scelto l’opzione vegetariana) e una birra in totale tranquillità, perché i bambini hanno giocato tutto il tempo.

Se ti trovi nel quartiere questo è il posto per te, ma probabilmente non ci andrei apposta. Se ci vai, chiama in anticipo e prenota il tavolo vicino all’area gioco 😉

I nostri “musei” e luoghi preferiti con bambini

Miniversum (miniature cities with buttons to press)

I bambini adorano i piccoli dettagli nascosti e Miniversum ne è pieno! È una serie di città in miniatura con pulsanti da premere: potrebbe non sembrare molto, ma in realtà questo è stato il museo preferito di Oliver (ha insistito per tornarci)!

Non eravamo sicuri che Oliver ed Emily lo avrebbero apprezzato… ma l’hanno adorato! Oliver correva avanti e quando lo raggiungevamo ci mostrava cosa faceva ogni pulsante (quando è difficile da scoprire, c’è un suggerimento sotto i pulsanti).

Per finire, c’è una sala giochi alla fine della visita, dove i bambini possono costruire ferrovie e giocare con i treni. Oliver stava chiedendo di tornare anche prima di uscire!

L’unico aspetto negativo è che Emily non era abbastanza alta da vedere sopra il plexiglass (cosa che non le piaceva), quindi io ed Alex abbiamo dovuto tenerla in braccio per tutta la visita.

Se vieni a Budapest, non puoi non venire qui!

MiniPolisz (mini città)

Vorrei che ogni città avesse un museo per bambini come questo! Il concetto è davvero bello: è una mini città a misura di bambino in cui i bambini sono gli adulti, possono fare acquisti al supermercato (ed essere anche i cassieri), gestire una pizzeria, visitare animali nella loro clinica veterinaria, essere parrucchieri, banchieri, presentatori radiofonici, agricoltori, conduttori di treni, vigili del fuoco… e i dettagli di questa mini città sono davvero meravigliosi!

 

Penso che i bambini di 5-6 anni possano trarne il massimo vantaggio poiché in generale i bambini tendono a divertirsi di più con le attività con cui hanno familiarità nella vita reale: Oliver (4) ed Emily (2,5) hanno giocato tanto nel supermercato e nella pizzeria, per esempio, ma non sapevano come fingere di giocare nella clinica veterinaria… che è stata una opportunità per mostrarglielo!

Consiglio di andare la mattina nei giorni feriali, dato che ovviamente è molto affollato durante il fine settimana. Ma questo è sicuramente uno dei posti migliori da visitare con bambini piccoli (e grandi) a Budapest.

Palace of Wonders Csopa (aka museo della scienza)

Il Museo della Scienza è un po’ più lontano dal centro, ma è bellissimo e vale la pena visitarlo! Ci sono così tante attività che puoi trovare qualcosa di adatto a tutte le età (anche la mia! ;-)) e puoi facilmente passare un intero pomeriggio qui (specialmente se ti fai poi una cena a buffet al Buda Gourmet Bistro al piano di sotto… ma non dimenticare di prenotare, perché a quanto pare è sempre al completo).

[Il museo della scienza è gratuito con la Budapest card ]

Museo di storia naturale

Alex non pensa che sia un must ed ha ragione: il Museo di storia naturale non è niente di speciale. Ma a me è piaciuto molto perché è piccolo, interattivo e quindi molto adatto ai bambini.

Nell’esposizione principale ci sono molte attività e giochi per i bambini, ma gli animali (credo) imbalsamati, il gigantesco mammut e lo squalo da soli sarebbero sufficienti per intrattenere i tuoi piccoli!

C’è anche un giardino dei dinosauri (a pagamento) e una piccola area giochi per bambini 0-4 anni.

Altre attività a misura di bambino

Crociera sul Danubio

Emily ha continuato a insistere per andare in barca (a proposito, sapevi che alcune barche sono incluse nel biglietto di trasporti mensile?), e abbiamo deciso di farlo.

Vedere una città dall’acqua offre sempre una prospettiva completamente nuova e anche ascoltare un po’ di storia di Budapest tra una conversazione con i bimbi e una gita in bagno è stato bello 😉

Troverai diverse compagnie di crociera che vendono biglietti presso piazza/parco Vigadó Tér . La Budapest Card ti offre uno sconto del 40% sulla Duna .

Flying Circus (Senza animali!)

Andiamo raramente al Circo perché di solito usano animali, ma quando ho sentito che non c’erano animali nello spettacolo di due ore Flying Circus , non ci ho pensato due volte… ed è stata un’esperienza memorabile per tutta la famiglia! Io e Alex abbiamo avuto uno sconto del 25% con le nostre Budapest Card 72h.

Isola Margherita

Margaret Island è, in effetti, un’isola nel mezzo del Danubio, proprio al centro della città (quanto è bello?).

Puoi trascorrere un’intera giornata qui: c’è una fontana musicale (i bambini si sono seduti e l’hanno guardata a lungo), un bel parco giochi e persino un piccolo zoo (a cui non siamo andati)… e ovviamente molta erba per sedersi e fare un picnic!

La visita al castello di Buda

Adoro visitare le città! Quindi quando riesco a farlo nonostante i bambini e le loro esigenze, mi sento realizzata ;-). Il modo migliore per fare il tour di Buda con i bambini? Eccolo qui:

[Noi lo abbiamo fatto con le Budapest Card 72h, ma non è stato sufficiente: la versione PLUS ci avrebbe dato accesso anche alla Funicolare e alla Chiesa di Mattia, saltando così le file]

Abbiamo iniziato la mattina presto, abbiamo attraversato a piedi il Ponte delle catene e abbiamo preso la Funicolare alle 9:00: il cambio della guardia di fronte al Palazzo presidenziale ungherese ci ha accolti (è uno spettacolo davvero bello che credo ripetano ogni ora, ma per favore confermalo con l’ufficio turistico).

Lassù abbiamo ammirato la splendida vista di Pest, abbiamo passeggiato intorno al castello, salito e sceso le scale, trovato tunnel senza uscita e poi siamo tornati al Palazzo Presidenziale.

Ormai Oliver ed Emily erano pronti per un parco giochi e uno spuntino / pranzo anticipato: abbiamo seguito le indicazioni per il Bastione dei Pescatori e abbiamo preso un mini bus Castle (gratuito con le carte di Budapest) fino a Parco giochi Budavári Mátyás Királi .

Dopo il parco giochi e un po’ di cibo, idealmente mi sarebbe piaciuto salire sulla Mary Margaret Tower, ma i bambini erano troppo stanchi, quindi abbiamo preso un mini bus del castello, terminando così la nostra visita alla parte di Buda.

PS. Volevo anche arrivare alla Cittadella e alla Statua della Libertà, ma forse era un po’ ambizioso! 😉

Cibo che abbiamo adorato

Tökmag Vegan Street Food (hamburger vegani)

Io e Alex abbiamo adorato questo street cafe (i bambini un po’ meno, ma per fortuna il negozio di frutta proprio accanto ha salvato il pasto!).

Tutti gli hamburger sono deliziosi (sì, li abbiamo provati tutti nel nostro soggiorno di un mese!) e non servono nulla in plastica (tranne il succo che poi riciclano).

Little Italy (italiano)

Se sei un italiano in vacanza, arriverà il giorno in cui ti mancherà la pizza. Non pensarci su e vai direttamente a Little Italy: nel menu hanno letteralmente solo pizza (e un paio di antipasti e dessert) .

Ho adorato il fatto che la pizza Hawai non abbia una descrizione italiana degli ingredienti e invece si legge: “pizza con frutta per stranieri” 😀

Cioccolatte (gelato)

Lascia che te lo dica, il gelato a Budapest è strano.

Arriva sempre in palline e le porzioni sono ridicolmente piccole (una volta hanno persino pesato la coppetta di Alex per assicurarsi che non ci fosse troppo gelato dentro!!!!).

Cioccolatte è la gelateria più che abbiamo trovato nelle aree che abbiamo visitato: le porzioni sono decenti, il gelato è fatto in casa con buoni ingredienti (si vede che ci tengono) ed è molto buono.

Babysitter a Budapest per un appuntamento notturno (!)

Ultimo, ma sicuramente non meno importante. Ovunque andiamo, troviamo una babysitter (leggi qui come): è ciò che ci mantiene sani di mente 😉 A Budapest ho trovato due fantastiche babysitter: entrambe italiane (ma parlano anche inglese), giovani, divertenti e responsabili (!), entrambe adorate da Oliver e Emily.

Se vuoi trascorrere un po’ di tempo per soli adulti mentre sei a Budapest e magari provare un ristorante che non avresti mai provato con i bambini (noi abbiamo provato il famoso Mazel Tov) ecco il loro numero di telefono (e sì, lo sanno che lo sto condividendo pubblicamente ;-):

Jenny +39333 7932746
Eleonora +39 338 4533691


Aiutami a crescere

Starter kit block

Vuoi portare Montessori a casa tua?

Io l'ho fatto e posso aiutarti! Questo è il corso pratico che avrei voluto trovare io stessa due anni fa, quando ho dato i primi passi nella filosofia Montessori. Il corso è tutto online, 100% flessibile e ti dà accesso ad una sezione FAQ privata e personalizzata in cui risponderò personalmente a qualsiasi domanda!

E in più costa come un libro!

Voglio sapere di più →


La donna dietro le parole

Mi chiamo Carlotta, ho 33 anni, sono italiana, sposata con un finlandese e insieme cresciamo i nostri bimbi, Oliver (4) ed Emily (2), Montessori e multilingue. Stiamo vendendo tutto per viaggiare il mondo.

Leggi di più su di me →

Ti è piaciuto? Sei d'accordo? No? Dimmelo in un commento.

Se preferisci, puoi anche mandarmi un tweet o scrivermi in privato.

  1. Ashley Frost - Agosto 7, 2019

    Great to read. Its on the list for a city break. Thanks 🙂


Vai di fretta?

Iscriviti alla mia newsletter settimanale per ricevere gli ultimi post direttamente in mail. Solo una mail al mese. No spam (giurin giuretto!) 🙂


Articoli famosi…

Questi articoli hanno avuto un sacco di successo. Magari piacciono anche a te.


Ultimi articoli…

Appena pubblicati e pronti per essere letti tutti d'un fiato.

Imprint  ·  Privacy Policy