🌸 La Tela di Carlotta
Accedi
it en es

Happy 30th, Carlotta!

nov 19, 2015 • Mamme, papà & bimbi

Ieri sera tornando a casa dalla mia lezione di danza pensavo a quanto sono cresciuta negli ultimi dieci anni. Quanto abbia lavorato sodo per arrivare dove sono oggi, che potrebbe non essere lontano, ma mi rende felice. Quanta esperienza di vita, professionale e sentimentale ho accumulato.

Oggi stavo per scrivere una riflessione sul mio 30° compleanno.

Stavo per scrivere come il mio 29° compleanno sia stato l’ultimo di cui fossi la protagonista indiscussa—da quando sono mamma, non sono più né protagonista né tantomeno indiscussa ;-)

Stavo per scrivere che mi piace la cifra tonda perché mi sa di fine e inizio allo stesso tempo. È come il bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto: in realtà può essere entrambi, dipende da come lo si guarda.

Stavo per scrivere quanto sia incredibilmente felice di festeggiare il mio primo compleanno con Oliver. Inizio gli enta in tre.

Ieri sera, invece, pensavo a quanto abbia imparato in questi ultimi 30 anni — sulla vita, le amicizie, le relazioni, me stessa — e ho iniziato a scrivere. Qui su La Tela oggi la protagonista sono io, non Oliver, non Alex, non amici o famiglia, solo io. Buon compleanno, Carlotta!

Queste sono 30 cose che ho imparato negli ultimi 30 anni — e a dire il vero, la maggior parte negli ultimi 10.

  • Posso essere la versione migliore di me stessa, ma ci sarà sempre qualcuno a cui non piacerò. E mi va benissimo. Molto probabilmente loro non piacerebbero a me.
  • In un rapporto, se non c'è comunicazione non c'è assolutamente nulla. Io e Alex abbiamo i nostri alti e bassi, ma sono orgogliosa di ciò che siamo diventati come coppia. Grazie my love, tiri fuori il meglio di me (quasi sempre ;-)
  • Creare un business dal nulla: fatto! Ora che l’ho fatto una volta, so che potrei rifarlo un milione di volte e avere sempre successo. Brindo all’esperienza professionale!
  • Le donne dovrebbero davvero smettere di pensare che gli uomini leggono tra le righe. Se volete che vostro marito faccia o non faccia qualcosa, diteglielo. Se non lo dite, non vi lamentate.
  • Non tutti i giorni mi piace la persona che sono, ma tutti i giorni lavoro sodo per essere una persona che mi piace.
  • Non mi piacciono tutti e non sono costretta a passare del tempo con chi non è importante per me. Quindi non lo faccio.
  • Oliver è di gran lunga la miglior cosa che abbia fatto nella mia vita. E l'ho fatta davvero bene!
  • La morte è qualcosa di cui tutti dovremmo parlare. A volte, sarebbe importante sedersi e pensare al peggio che ci possa accadere. Non si sa mai.
  • Non si può unire i puntini guardando avanti; si può solo unirli guardandoci indietro. Non ringrazierò mai abbastanza Steve Jobs per avermi regalato questo mantra.
  • Lo stress è una brutta bestia e colpisce ogni aspetto della nostra salute fisica, mentale e sociale. Nei miei prossimi dieci anni mi piacerebbe trovarne una cura e smettere di lasciargli prendere il sopravvento.
  • Non credo più in Dio e nemmeno il peggiore dolore al mondo mi farebbe tornare a credere. O credi o no. (Ma non vuol dire che non abbia spiritualità. Questa sarà una delle mie prossime letture)
  • Sarò sempre un essere emozionale, ma al giorno d'oggi la razionalità prende spesso il sopravvento. E meno male.
  • Ho un rapporto di amore/odio con le discussioni. A volte fa proprio bene sfogarsi e alzare la voce. Altre volte vorrei poter saltare scena e passare alla parte in cui tutti sono felici.
  • La passione non si trova, si crea.
  • Sono bellissima. Non dovrei mai mai mai lamentarmi del mio aspetto. Se lo faccio, per favore dammi una bacchettata sulla mano (tranne tu, Alex, tu devi sopportarmi ;-)
  • Alcune relazioni non scoloriscono mai, non importa quanto siamo lontani o diversi. Cri e Mic, sto parlando di voi.
  • Le persone possono cambiare (e chi ti ama cambierà per te, come tu per loro). Ma solo se siamo in grado di accettarle come sono, le amiamo davvero (Ho sempre amato la mia mamma, ma l'ho sempre combattuto. Da quando l'accetto come è, non siamo più in guerra).
  • Ho un pessimo rapporto con il denaro. Che causa un sacco di stress. Al quale devo trovare una cura.
  • Mettere in discussione tutto è un’ottima qualità. Non mettere in discussione tutto è anche un’ottima qualità.
  • Non tutti si meritano il beneficio del dubbio e a quelle persone non vale la pena darlo.
  • Mens sana in corpore sano. Quando faccio sport e mangio sano, mi sento bene e la differenza si sente in ogni aspetto della mia vita. (Possibile cura per lo stress?)
  • Odio guardare/leggere le notizie. Sono sempre negative e raccontano comunque solo metà della storia.
  • Le idee di per sé non valgono nulla. Se non si fa qualcosa e non si lavora duro per metterle in pratica, è come se non le avessimo mai avute. E se qualcun altro le mette in pratica al nostro posto, possiamo solo stringergli la mano.
  • Ho pochi amici intimi, ma sono un’amica leale. Se penso che ti stia sbagliando, te lo dico, ma sarò sempre e comunque dalla tua parte. (E grazie, Marisa, per essere come me!)
  • So essere frugale se devo, ma non mi piace affatto. Mi piace mangiare fuori, comprare prodotti di qualità e fare bei regali (anche a me stessa). Niente di tutto ciò è economico.
  • È difficile smettere di mangiarsi le unghie! Dammi una bacchettata sulla mano se me lo vedi fare.
  • Un tempo dicevo bugie facilmente. Ho smesso quando ho capito quanto odio che me le dicano a me — e quanto sia facile riconoscerle. Non mentirmi.
  • Odio odio odio cucinare e fare shopping e a questo punto mi sa che è impossibile che cambi.
  • Adoro adoro adoro scrivere e a questo punto mi sa che è impossibile che cambi. Dovrei seriamente fare qualcosa al riguardo. Oh aspetta, lo sto facendo — la mia piccola Tela di Carlotta sta crescendo a vista d’occhio. Brindo anche a questo!
  • Tantissime altre cose. Ma ho detto 30, quindi mi fermo qui ;-) Da questo momento, La Tela è ufficialmente in pausa compleanno fino alla prossima settimana. Un piacevole weekend a tutti!