Buon terzo compleanno, Oliver!

2 commenti
Aiutami a crescere
ItalianoEnglishEspañol

Tre anni oggi, mio little monkey.

Questi ultimi mesi sono stati difficili per me e te, per la nostra squadra. E non parlo solo dei tuoi stati d’animo mutevoli, dei tuoi scoppi d’ira, delle tue lacrime ogni volta che qualcosa non va come vuoi, ogni volta che ti dico NO, ogni volta che il mio tono di voce si fa più autorevole. La tua intensità fa trapelare tutte le mie debolezze, prosciuga  la mia pazienza e a volte mi esaurisce, ma posso farle fronte.

Però quando rifiuti i miei baci, o dici “stop, mamma” quando ti abbraccio—non avevo idea che iniziasse così presto; quando vuoi papà, “papà forte”, per fare cavallino—sono forte anche io, lo sai?; quando piangi “papà” perché ti sei fatto male—la mia ambulanza è diversa ma funziona, lascia che te lo dimostri la prossima volta; quando ti offro il mio aiuto e ricevo un “Oli quiero papà help”. Mi ferisci. Quando dici “mala mamma” e mi dai un pugnetto sulla gamba per qualcosa che non è nemmeno sotto il mio controllo—non è il mio corpo che ferisci.

So che non è niente di personal, solo una fase,—un’altra fase, sempre una fase—ma fa male dentro. A volte intorpidisce un po’ persino il mio amore per te.

Ecco perché ho fatto fatica a scrivere qualcosa per te oggi. Poi l’altra mattina sono riuscita—io, non papà—ad evitare una crisi e a ridarti il sorriso, e ho capito cosa voglio dirti:

Non ti capisco sempre, ma ci proverò sempre con tutta me stessa.

Da quando hai iniziato a diventare la tua persona, e con così tanta impazienza, è stato difficile leggerti, comprenderti ed empatizzare con te quando attraversi le tue tempeste. Vedo quanto siamo diversi, io e te, e anche se ho una o due cose che mi piacerebbe insegnarti un giorno, ora sono io che devo imparare da te.

Quindi ecco la mia promessa. Proverò sempre ad essere una madre in continua evoluzione per diventare la persona di cui hai bisogno in ogni fase della tua vita.

Per te migliorerò incondizionatamente, imparerò da te e imparerò con te; metterò da parte l’orgoglio, ti darò il beneficio del dubbio, ammetterò i miei errori, sempre e comunque; ti rispetterò per prima, ti chiederò scusa per prima, ti ascolterò per prima, farò sempre il primo passo. E ti amerò per prima—e a volte ti amerò per tutti e due, quando non sentirò che il tuo amore corrisponde al mio.

Per te, diventerò la migliore versione di genitore e persona che possa essere. Perché alla fine, sarò io la tua migliore opera d’arte, non il contrario.

Buon compleanno, mio piccolo monkey. 

Ti. amo.

Mamma


Aiutami a crescere

Starter kit block

Vuoi portare Montessori a casa tua?

Io l'ho fatto e posso aiutarti! Questo è il corso pratico che avrei voluto trovare io stessa due anni fa, quando ho dato i primi passi nella filosofia Montessori. Il corso è tutto online, 100% flessibile e ti dà accesso ad una sezione FAQ privata e personalizzata in cui risponderò personalmente a qualsiasi domanda!

E in più costa come un libro!

Voglio sapere di più →


La donna dietro le parole

Sono una trentenne, trilingue, mamma montessori e 88% paleo. Insegnante di lingue per lavoro, blogger e ballerina per passione.

Leggi di più su di me →

Ti è piaciuto? Sei d'accordo? No? Dimmelo in un commento.

Se preferisci, puoi anche mandarmi un tweet o scrivermi in privato.

  1. Oh this resonates with me, my Oliver will turn three this summer and everything you wrote here is what I’m experiencing now.

    My Oliver is wanting daddy first. My Oliver also rejects my love. My Oliver pushes my buttons.

    This morning he went to preschool and was meditating on the challenges recently. I realize I am also growing and learning what it means to be a mom, as he is growing and learning to be a Toddler.

    Learning and growing is hard work… a marathon. Your words were so timely and encouraging.

    • Oh Carol, it’s actually good to hear that other moms are experiencing the same. It’s not easy, isn’t it? But I guess it’s a good sign as well, it means that our husbands are strong, present figures in our children’s life, which is great!

      Sometimes I see small changes, though, so there’s definitely hope 😉 Also, I don’t know if it’s the same for you, but my Oliver really responds better to calm and sweetness: every time I’m more tired and lose my cool with Oliver, he straight away shifts back to Alex, no matter how much progress we’ve made. So it’s also a good reminder that I need to be ever more patient and understanding.

      It’s exactly what you said: we’re all constantly learning! 🌸


Vai di fretta?

Iscriviti alla mia newsletter settimanale per ricevere gli ultimi post direttamente in mail. Solo una mail al mese. No spam (giurin giuretto!) 🙂


Ti potrebbe anche piacere…

Ho personalmente selezionato questi articoli per te così puoi continuare a leggere.


Articoli famosi…

Questi articoli hanno avuto un sacco di successo. Magari piacciono anche a te.


Ultimi articoli…

Appena pubblicati e pronti per essere letti tutti d'un fiato.

Imprint  ·  Privacy Policy