Chiang Mai con bambini

Lasciami un commento
Aiutami a crescere
ItalianoEnglishEspañol

Dopo un mese a Chiang Mai, l’ho ufficialmente ribattezzata Charming Mai. È affascinante ed è la prima città nel nostro viaggio intorno al mondo dove abbiamo pensato che potremmo addirittura fermarci.

Quando abbiamo deciso di venire qui per un mese, ero nervosa, non mi sembrava adatta ai bambini (motivo per cui abbiamo deciso di affittare un appartamento con piscina—il piano B più efficace). E dopo una settimana lì l’adoravamo già, i suoi quartieri, i suoi edifici, le persone sorridenti; i suoi mercati locali nel cortile dei templi e i suoi giganteschi centri commerciali; gli autobus rossi e i TukTuk; anche le aree più turistiche e la comunità di espatriati.

È una Tailandia che “mi aspettavo” mischiata con una Tailandia che mi ha sorpreso ogni giorno. Ed è buffo, perché sono passata dall’essere preoccupata che non fosse adatta ai bambini ad avere il più grande gruppo di amiche mamme di qualsiasi città che abbiamo visitato finora.

Oggi ti porto nei miei posti preferiti in Charming Mai.

Dove siamo stati

La maggior parte degli espatriati e dei turisti va alla zona chiamata Nimman, ma noi raramente facciamo quello che fa la maggioranza 😉 e così siamo stati a The Astra Condo, che è un edificio alto e moderno nel tradizionale quartiere Chang Khlan. Abbiamo scelto questo condominio perché volevamo essere in una zona più autentica, ma avere comunque un piano B (la piscina) se la città non fosse stata adatta ai bimbi.

L’appartamento era molto piccolo, ma sufficientemente grande per noi, e la zona è vicina a molti ristoranti, al famoso Night Bazar e al centro storico, dove sono andata tantissimo con i bambini. Tra l’altro, il centro storico è la Città Vecchia e se guardi sulla mappa, è un quadrato (delimitato da un canale) proprio nel mezzo di Chiang Mai.

A proposito, noi viviamo sempre in Airbnb poiché lo troviamo l’opzione più sicura. Se non hai ancora un account, puoi registrarti utilizzando questo link per ottenere uno sconto di 25€ sulla tua prima prenotazione.

Come ci muovevamo

Chiang Mai ha un paio di autobus (veri) che girano per la città, ma il modo più semplice per spostarsi è camminare o chiamare un Grab. Purtroppo Grab non ha un’opzione Family (con seggiolino) come a Singapore, quindi abbiamo sempre dovuto portare con noi i nostri seggiolini MiFolds.

Tuk Tuk e la sicurezza

Voglio dedicare un piccolo paragrafo a questo, perché a casa eravamo quei genitori che promuovevano seggiolini a retromarcia fino a 6 anni e, dopo aver venduto la macchina, non salivamo mai in un taxi senza i MiFolds per i bambini (inizialmente avevamo acquistato un Urban Kanga per Emily con cintura di sicurezza a 5 punti, ma era troppo grande per viaggiare a tempo pieno).

Mentre nulla di tutto ciò è cambiato (penso ancora che i bambini debbano andare in retro marcia il più a lungo possibile e portiamo sempre i nostri MiFolds quando sappiamo che dobbiamo prendere un taxi), indovina qual è stato il mezzo preferito dai bambini a Chiang Mai? Il Tuk Tuk! Che, siamo onesti, è l’opposto della sicurezza!

E anche se li abbiamo presi solo 5-6 volte durante il nostro mese a Chiang Mai, abbiamo consapevolmente deciso di provare quest’esperienza in una parte della Thailandia dove il traffico non è pazzo (a Bangkok, la nostra prossima destinazione, il traffico è fuori da questo mondo)… ed è proprio su un Tuk Tuk, tornando a casa di sera con la musica alta, la città illuminata, il riflesso delle luci sul canale e i banchi del marcato di notte, che abbiamo uno dei nostri più bei ricordi a Chiang Mai!

Quindi, se sei fanatico della sicurezza in macchina come me, preparati, perché, che ti piaccia o no, l’esperienza a Chiang Mai non sarebbe la stessa senza un giro in Tuk Tuk!

Bar e ristoranti con area giochi a Chiang Mai

Chiang Mai è facile da vivere con bambini: è una città piccola dove puoi andare da una parte all’altra in circa mezz’ora di auto. Questo ha fatto una grande differenza nel nostro stile di vita e ancora una volta ci ha ricordato che preferiamo le piccole città.

Ci sono tantissimi posti adatti ai bambini a Chiang Mai, ma quelli che trovi qui sono quelli che hanno reso speciale la nostra Chiang Mai.

Li ho visitati tutti più di una volta, da sola con i bambini per lavorare, o con altre amiche mamme per chiacchierare (a proposito, se vuoi incontrare mamme con bambini a Chiang Mai, questo gruppo di Facebook fa al caso tuo!).

Biscotti House

Oh, come mi manca Biscotti House! È l’unico bar per famiglie a Chiang Mai dove sono tornata ancora e ancora e ancora. E per molte ragioni:

  1. Il primo motivo è Raffaela, la proprietaria, un’adorabile donna italiana che ha vissuto 14 anni a Chiang Mai e mi ha insegnato tantissimo sulla cultura tailandese.
  2. L’atmosfera è fantastica. Ci si può davvero rilassare mentre i bambini giocano nell’enorme area giochi — un giorno siamo riuscite a rimanere dalle 10.30 alle 17.30 (e abbiamo comunque dovuto trascinare via i bambini di peso!)
  3. Il cibo è fresco, fatto in casa e delizioso: non mangiavo pasti autentici come a casa da quando abbiamo lasciato la Spagna (stiamo facendo fatica a prendere l’abitudine di cucinare in giro, invece di uscire). E Raffaela un giorno ci ha persino preparato una tradizionale focaccia italiana… per me, italiana, sapeva di casa! (Ah, offre anche opzioni per i vegani)
  4. Alcune mattine a settimane, alcune mamme con bambini piccoli si incontrano a Biscotti House, quindi se stai cercando amiche, contatta Raffaella e chiedile!

Facebook
Google maps

Hummus Chiang Mai

Hummus Chiang Mai è l’unico ristorante con area giochi nella Città Vecchia, quindi è una perla rara!

Il proprietario è israeliano ed estremamente appassionato della sua cucina, che si riflette nei piatti che servono: tutto il cibo è preparato e presentato con grande cura ed è semplice e delizioso. Quando vai, devi assolutamente provare l’hummus con avocado, le melanzane fritte, il sandwich Sabich e la bevanda della casa… oh, e il pudding al cocco è incredibile! Ok, prova tutto 😉

Ma per me, ovviamente, la parte migliore è l’area giochi. Ogni volta che siamo andati (e siamo andati spesso!), Oliver ed Emily sono stati nella stanza giochi e li vedevamo solo quando venivano a mangiare un boccone per poi correre di nuovo a giocare!

Hummus Chiang Mai è anche un ottimo punto di partenza per esplorare il bordo orientale della Città Vecchia: da qui puoi guardare le persone farsi foto con i piccioni alla Porta Tha Phae, puoi meravigliarti al mercato del venerdì nello splendido Wat Pan On e la domenica, dopo una cena presto, puoi raggiungere a piedi il famoso Sunday Night Market (mercato della domenica sera), a soli un duecento metri.

Facebook
Google maps

Blue Diamond

Questa è stata una bella scoperta dell’ultima settimana. Blue Diamond non è di per sé un bar per famiglie, ma la proprietaria ha figli e capisce i bambini, quindi fornisce una cesta piena di giocattoli e materiale da colorare che i bambini possono usare nel bellissimo patio. (Molte opzioni anche vegane e vegetariane).

Blue Diamond è stato anche il perfetto punto di partenza per esplorare a piedi il lato nord della Città Vecchia, dove puoi vedere tre templi molto diversi: Wat Khan Khama (Emily e Oliver adorano tutte le statue di animali), Wat Rajamontean e la sua enorme statua del Buddha e Wat Lok Moli dall’altra parte della strada, che ha uno stile completamente diverso (io l’ho adorato!).

Facebook
Google maps

BONUS: Se cerchi un ristorante per cenare dopo aver visitato questi bellissimi tempi, DEVI assolutamente andare a Reform Kafé: i camerieri carinissimi, il cibo delizioso e il decor bellissimo. Io e Alex ci siamo andati sia con i bimbi che senza ed entrambe le volte siamo stati benissimo.

Facebook
Google maps

Amrita Garden

Questo è un delizioso ristorante vegano vicino al bordo meridionale della Città Vecchia, e l’ho scoperto cercando un posto dove mangiare dopo aver trascorso un paio d’ore al parco giochi di Nong Buak Hard Public Park.

Ad Amrita Garden, troverai un’atmosfera rilassante, cibo fresco e fatto in casa (in alcuni giorni hanno un delizioso buffet vegano a pranzo), e i bambini saranno felici di giocare nell’incantevole patio (forniscono anche un selezione di giocattoli, ma sono per bambini più piccoli).

Facebook
Google maps

Street Pizza & The Wine House

Se leggi le mie guide delle città, ormai saprai che ovunque vada devo trovare una pizzeria: questa non era forse la pizza più buona che abbiamo mangiato a Chiang Mai, ma le volte che siamo andati, io e Alex ci siamo goduti una cena romantica perché — indovina! — hanno un’area giochi! Non ha prezzo.

Facebook
Google maps

Nic’s Restaurant and Playground

Tutti i ristoranti con parco giochi sembrano concentrati a ovest dell’aeroporto, che era un po’ fuori mano per noi. Ma siamo andati a Nic’s il giorno in cui abbiamo visitato il Royal Park Rajapruek, che in taxi è abbastanza vicino.

Ci sono stata solo quella volta, ma abbiamo trascorso un pomeriggio così rilassante che non potevo non includerlo in questo articolo.

Il parco giochi fatto di bambù e corde offre strutture per arrampicarsi sulla sabbia, e c’è un piccolo lavandino dove prendere l’acqua: non conosco i tuoi figli, ma acqua, sabbia e arrampicata sembrano essere la combinazione magica per Oliver ed Emily!

Unico inconveniente, è piuttosto affollato (mi hanno detto) nel fine settimana, ma noi siamo stati fortunati perché quella domenica pioveva e avevamo tutto il ristorante per noi (l’area giochi è fuori, ma al coperto)! Quindi, se ti piace la tranquillità, magari vai in una giornata di pioggia 😉

Facebook
Google maps

Esperienze indimenticabili

Thung Dong Farm

Parte del fascino di Chiang Mai è che è così vicina a natura mozzafiato. E quale modo migliore di vivere la natura se non in una fattoria per famiglie?

Non ho parole per descrivere quanto ci sia piaciuta Thung Dong Farm Stay. Posso solo dire: abbiamo lasciato un pezzettino del nostro cuore lì con Ae, il proprietario.

Se vuoi saperne di più, ho scritto un post dedicato. Dico sempre che non voglio tornare due volte nello stesso posto, perché il mondo è troppo grande, ma qui ci tornerei ancora e ancora.

Sito web
Facebook
Google maps
Leggi la mia recensione

Elephant Carer Home

Se anche tu vuoi vedere gli elefanti a Chiang Mai, per favore evita i santuari etici degli elefanti, perché… beh, per farla breve, non esistono (se vuoi approfondire, ne ho scritto in questo post).

Incontrare gli elefanti, vivere un giorno nella vita di un mahout (custode di elefanti) e passare del tempo con questi giganti gentili è stata un’esperienza indimenticabile — una giornata che custodirò per sempre nel mio cuore — e che vorrei che tutti potessero vivere.

Nel posto giusto, però. Leggi la mia recensione.

Facebook
Sito web
Google Maps

Crociera sul fiume Ping

Questa è una delle prime esperienze che ho fatto a Chiang Mai da sola con i bambini, ma se avessi saputo che sarebbe stata così bella, avrei aspettato che Alex venisse con noi.

Parte ogni ora (dalle 9:00 alle 17: 00) sul pezzo di fiume davanti al tempio Was Chia Mongkhon e se vai nel primo pomeriggio, puoi stare quasi certo di avere un tour privato. Si naviga per circa 8km sul fiume Ping, diretti ad una fattoria biologica, dove ti mostrano tutti i tipi di piante, i bambini possono dare da mangiare ai conigli e ti danno uno spuntino di frutta e una bevanda di erbe (incluso nel prezzo).

Costa circa 550THB (16€) a persona, ma Oliver ed Emily hanno pagato come una persona sola (ho negoziato un po’ ;).

Sito web
Facebook
Google Maps

Città vecchia

Chi dice che Chiang Mai è una brutta città, chiaramente non ha mai girovagato per il centro storico (il cosiddetto quadrato).

Sì, è fatiscente e alcune aree non sono belle, ma per trovare il suo fascino non puoi semplicemente camminare per le sue stradine strette, devi aprire le porte lasciate socchiuse, attraversare i cortili dei tempi, fermarti per un caffè in un bar moderno per un po’ di contrasto, cercare alberi di carambole e papaia e ricambiare i sorrisi della gente del posto.

È così che ti innamorerai di Chiang Mai.

Ecco come l’ho esplorata con i bambini: di solito portavo con me il marsupio per Emily, decidevo una destinazione per il pranzo come Hummus Chiang Mai, Blue Diamond o Amrita Garden, poi chiedevo al taxi che mi portasse al lato opposto del quadrato rispetto al ristorante e ci andavo a piedi attraversando le stradine. Ha funzionato ogni volta come per magia!

Royal Park Rajapruek

Se hai un po’ più di tempo a Chiang Mai, il Royal Park Rajapruek vale la pena.

Noi abbiamo dovuto spostarci usando sempre la navetta gratuita, perché faceva troppo caldo, ma se andassi in una giornata più fresca, prenderei la navetta gratuita fino al Bug World (che è bello per i bambini piccoli, anche se ci sono davvero solo tre insetti ;-), e poi camminerei verso il Royal Pavilion (che è incredibile!), godendomi i Giardini Internazionali sul cammino, con tutte le casette tradizionali di ogni paese… sono divertenti e interessanti da esplorare!

Dal Pavillion puoi prendere l’autobus per il Tropical Dome che noi non abbiamo visto, ma che da fuori sembrava bello, o percorrere il lungo “corridoio/viale” che riporta direttamente all’entrata.

Nic’s Restaurant and Playground è a soli 10 minuti di auto.

Sito web
Google Maps

Doi Suthep

Siamo andati a Doi Suthep di domenica, perché era la nostra ultima possibilità di vedere il tempio probabilmente più famoso di Chiang Mai, ma è stato un errore: era troppo affollato, cosa che per me ha rovinato l’atmosfera. Siamo riusciti, tuttavia, a trovare un posto tranquillo e a scattare una splendida foto della vista:

Come dice il proverbio, “Se non hai visto il panorama da Doi Suthep, non sei stato a Chiang Mai”. Il momento migliore per visitarlo, dicono, è all’alba, quando puoi vedere il sole sorgere e goderti la quiete mozzafiato del tempio.

Come arrivarci: puoi prendere un Grab fino allo Zoo e poi un bus rosso fino al tempio (40 THB per persona per direzione + il costo del Grab), ma quando abbiamo fatto due calcoli, quest’opzione costava quasi come prendere un’auto privata con autista per 900 THB, che è quello che abbiamo fatto.

Siamo stati molto contenti con John e se lo avessimo trovato prima avremmo usato i suoi servizi più spesso.

Sito Web di John
Numero di John (whatsapp): +66 61 429 6798

Art in paradise

Pensavo che sarebbe stato noioso per i bambini, ma Art in Paradise ha superato le mie aspettative! Quando Oliver ed Emily hanno capito come funzionava — posa per la foto e poi guardala prendere vita sullo schermo — si sono divertiti tantissimo! L’ho trovato leggermente costoso, ma non tanto da non ripeterlo a Bangkok 😉

Sito web
Google maps

Ed ecco alcune delle mie foto preferite:

Gita fuori porta nei dintorni di Chiang Mai

La nostra ultima domenica, abbiamo deciso di noleggiare un minivan con alcuni amici che abbiamo incontrato a Chiang Mai e abbiamo azzeccato appieno l’itinerario!

Elephant Poopoopaper Park

Abbiamo visitato il Poopoopaper Park, che era molto meglio organizzato e più divertente di quanto mi aspettassi. C’è un tour guidato di 45 minuti per capire come si fa la carta con la cacca di elefante (giuro!): la nostra guida parlava inglese ed era simpaticissimo, e dato che il tour era itinerante, i bambini non si sono annoiati nemmeno per un minuto.

Poi ci hanno dato del tempo per fare un po’ di “art attack” (tu compri la carta e loro ti danno le decorazioni gratis — tutte fatte con la cacca di elefante) e per passeggiare per il parco. Abbiamo trascorso qui circa 2 ore.

Sito web
Facebook
Google maps

Bua Tong “Sticky” Waterfall

Abbiamo pranzato al Paddy & Rose, che aveva dei peluche e dei libri per i bambini, e poi ci siamo diretti alle Sticky Waterfalls (a circa 40 minuti da lì).

Non sapevamo bene che cosa aspettarci dalle cascate, temevamo che sarebbe stato pieno di turisti perché arrivavamo nel picco di traffico di domenica, e non sapevamo se i bambini avrebbero potuto fare qualcosa da soli… ma è stata una delle migliori esperienze a Chiang Mai!

Abbiamo camminato su e giù per le cascate (letteralmente sull’acqua, poiché le formazioni calcaree rendono le rocce aderenti, per cui il nome “sticky” = appiccicoso), e Oliver continuava a chiedere di farlo di nuovo. L’esperienza è adrenalinica e la natura tutta intorno è mozzafiato… ci è piaciuto tantissimo!

Consiglio vivamente di farlo, ma non dimenticarti il marsupio se vai con bambini più piccoli: Emily è rimasta in braccio praticamente tutto il tempo e ovviamente avevamo dimenticato il nostro marsupio.

Google Maps

Noleggia un furgone con Vincenzo e ottieni uno sconto

Per questo viaggio, ho noleggiato un furgone di 9 persone tramite un amico di un amico. Vincenzo ha un’agenzia chiamata Siam Holidays & Leisure che fornisce anche questo tipo di servizi, parla inglese ed è professionale e gentile. Il furgone era molto bello e spazioso e l’autista parlava un po’ di inglese ed è stato molto accomodante.

Vincenzo ti invierà una ricevuta e ti chiederà di pagare in anticipo tramite bonifico bancario (puoi anche farlo in euro se preferisci). Abbiamo pagato 2500 THB (75€) per l’intera giornata per un furgone da 9 persone.

Se decidi di contattare Vincenzo, digli che vieni da La Tela di Carlotta e ti farà un piccolo sconto 😉

Sito web
Numero di Vincenzo (whatsapp): +66 81 530 4786

Babysitter a Chiang Mai

A Chiang Mai ho conosciuto talmente tante amiche con bambini (e in particolare Anny con la quale mi trovavo per lavorare mentre i bimbi giocavano con Eris, sua figlia), che non nemmeno avuto il tempo di cercare una babysitter.

Se ne hai bisogno, però, ti consiglio i servizi di Chiang Mai Babysitters, leggermente più caro (400THB = 12€ all’ora, minimo 3 ore), ma sicuramente affidabile al 100%.


Aiutami a crescere

Starter kit block

Vuoi portare Montessori a casa tua?

Io l'ho fatto e posso aiutarti! Questo è il corso pratico che avrei voluto trovare io stessa due anni fa, quando ho dato i primi passi nella filosofia Montessori. Il corso è tutto online, 100% flessibile e ti dà accesso ad una sezione FAQ privata e personalizzata in cui risponderò personalmente a qualsiasi domanda!

E in più costa come un libro!

Voglio sapere di più →


La donna dietro le parole

Mi chiamo Carlotta, ho 33 anni, sono italiana, sposata con un finlandese e insieme cresciamo i nostri bimbi, Oliver (4) ed Emily (2), Montessori e multilingue. Stiamo vendendo tutto per viaggiare il mondo.

Leggi di più su di me →

Ti è piaciuto? Sei d'accordo? No? Dimmelo in un commento.

Se preferisci, puoi anche mandarmi un tweet o scrivermi in privato.

  1. Non essere timido. Adoro leggere cosa pensi.

Vai di fretta?

Iscriviti alla mia newsletter settimanale per ricevere gli ultimi post direttamente in mail. Solo una mail al mese. No spam (giurin giuretto!) 🙂


Ti potrebbe anche piacere…

Ho personalmente selezionato questi articoli per te così puoi continuare a leggere.


Articoli famosi…

Questi articoli hanno avuto un sacco di successo. Magari piacciono anche a te.


Ultimi articoli…

Appena pubblicati e pronti per essere letti tutti d'un fiato.

Imprint  ·  Privacy Policy