Happy 8th wedding anniversary to us

7 comments
Help spread the word
ItalianoEnglishEspañol

Today, 8 years ago, Alex and I got married. I loved everything about that day, it was perfect, I was marrying the love of my life, my best friend, my partner in success, and I was madly in love with him. Today, I wish I felt like writing cheesy stuff like, “I love you like that day”, “you make me so happy”, “I’m still in love with you”. None of that is true. 

The last year and a half have been hard on our relationship. We’ve struggled. The anchor of sleep deprivation sank us right to the bottom, and we’re still trying to get back up. 

But that’s what I love about us: we’re still trying. We take one step forward and two backwards, but we try. While I was pregnant with Emily, a couple came to buy the sofa we were selling. They noticed the age gap between Oliver and “the belly”, and told us:

“It’ll be hard, but if you make it through the first year together, you’ll never separate”. 

Those words stuck with me, and somehow deep inside I feel they were right. When I’m upset at him, when I don’t feel valued, when I feel annoyed, there’s always one constant: after all, when I think about my future I still see myself sitting with him on that bench in front of the sea, chatting about everything and nothing. We’ll make it there.

PS. Today Alex told me: “Happy anniversary, baby. You’re still as beautiful as 8 years ago. Actually, you’re more beautiful because I like voluptuous women”. Is he saying I’m fatter? 🤔 


Help spread the word

The woman behind the words

My name is Carlotta, I’m 33 years old, I’m Italian, married to a Finnish guy, and together we raise Oliver (4) and Emily (2) Montessori and multilingual. We’re selling everything to travel the world.

More about me →

Did you like it? Agree? Disagree? Let me know.

If you prefer, you can also tweet to me or write me privately.

  1. Mi hai po’ spaventata, perché sono incinta e aspetto il secondo. Anzi seconda. Che nascerà quando il fratello maggiore avrà due anni e mezzo precisi.
    Il primo figlio ci ha presi come uno Tsunami, ed anche noi abbiamo faticato come coppia. Ora speriamo di avere l’esperienza, ed anche la consapevolezza che il primo anno sarà durissimo – soprattutto per me che lavorerò meno e starò a casa di più. Comunque avendo avuto il primo figlio che non dormiva praticamente mai spero che il fato mi mandi una dormigliona a questo giro. Noi abbiamo ricominciato a respirare quando lui ha cominciato a dormire 😉

  2. Ma quanti anni ha tuo marito? Visto che hanno notato una differenza di età tra lui e la pancia ora ho questa curiosità.. a me.di recente hanno chiesto “ma come hai fatto a trovare tuo marito? Si, che cosa hai tu più di me?”. Sai che ci ho pensato? La risposta è che non ci siamo mai dati per scontato e che abbiamo fatto del nostro meglio per meritarci. Nemmeno io lo amo come 18 anni fa… Allora avevo 19 anni, ora sono cambiata… Siamo cambiati. Ma sai cosa? Abbiamo lavorato e ci siamo sostenuti.. ora io sorreggevo lui, ora lui sorreggeva me. E ci siamo innamorati di ogni nostra versione di noi, perché ci siamo dati questa possibilità!

  3. Ti capisco. È dura! Noi abbiamo una piccola di sette mesi che dorme pochissimo (da quello che leggo mi sembra simile a Emily). Io sono a casa in maternità fino a gennaio e certi giorni mi arrabbio con lui anche solo perché non capirà mai la fatica di fare la mamma h24. Però, anche noi abbiamo appena festeggiato il nostro anniversario, e sento che dietro alla stanchezza, alla fatica, alla paura di sbagliare, ecc ecc ci siamo ancora noi. Forse bisogna solo avere la pazienza di aspettare che passi lo tsunami 🙂

    ps. sono arrivata qui grazie al tuo post sul lettino montessoriano, stiamo per provare anche noi visto che con il lettino a sbarre è una tragedia… incrocio le dita!

    • Ciao Giulia, benvenuta a La Tela 🌸 Eh sì, hai scritto proprio una bella frase, “ci siamo ancora noi”, nonostante tutto. Riassume perfettamente come sento la coppia in questo momento.

      PS. Fallo fallo fallo senza esitare: sicuramente li aiuta molto a sentirsi indipendenti nelle decisioni, cosa di cui hanno bisogno e che secondo me li tranquillizza anche. Oliver gattonava dalla sua camera alla nostra ed era tenerissimo sentirlo arrivare al mattino; Emily, lettino montessori o no, per i primi 16 mesi della sua vita (ora ne ha 21) si svegliava praticamente ogni ora; da quando, però, abbiamo messo il lettino montessori in camera nostra (sono due camere collegate, puoi vedere qui) viene da noi quando si sveglia e magari dorme il resto della notte con noi o a volte vuole solo un abbraccio e poi preferisce che la rimetta nel suo letto. Insomma, il letto montessori lo consiglierei davvero a chiunque. In bocca al lupo!

  4. Carissima, il terzo dormirà perfettamente:))) Forza!!! E buon anniversario!


In a hurry?

Subscribe to my newsletter and get all the latest posts directly to your inbox. Only one email per month. No spam (pinky promise!) 🙂


You might also like…

I’ve handpicked these articles for you so you can keep reading.


Popular articles…

These articles proved quite popular. Perhaps you’ll like them too.


Latest articles…

Hot off the presses for your reading enjoyment.

Imprint  ·  Privacy Policy