La Tela di Carlotta

🇮🇹 Qualcuno mi ha detto che a volte le mie parole fanno sentire scomodi. Lo intendeva in senso positivo, ma so che non tutti percepiscono la scomodità come positiva. Alcuni la rifuggono - è più facile rimanere nella zona di comfort. Altri l’attaccano - è più facile puntare il dito che praticare la tolleranza. ⁣
La scomodità io, invece, la ricerco, perché è lì che c’è l’evoluzione.⁣
Quando qualcuno dice qualcosa che mi fa sentire scomoda, i perché mi indirizzano su ciò che devo/voglio cambiare di me (che a volte può essere anche solo imparare a farmi scivolare addosso le loro parole). ⁣
Spesso, quando mi sento scomoda è perché ho percepito un disaccordo tra come sono e come voglio essere, e posso scegliere di 1. ignorare il sentimento e rimanere ferma nelle mie convinzioni o 2. decidere di scavare un po’ più in profondità dentro di me ed evolvere. È più difficile, ma io scelgo sempre di evolvere. Tu?⁣

🇳🇿 I look for and value discomfort, because that’s where evolution is.⁣
When someone says something that makes me feel uncomfortable, the WHYs usually guide me towards what I need/want to change about myself.⁣
Often, when I feel uncomfortable it’s because I have perceived a disagreement between who I am and who I want to be, and I have two options: I can either ignore the feeling or decide to go a little deeper inside myself and evolve. It’s harder, but I always choose to evolve. You?⁣

🇪🇸 Busco y aprecio la incomodidad, porque es allí que hai la evolución.⁣
Cuando alguien dice algo que me hace sentir incómoda, los porqués me guían a lo que necesito/quiero cambiar de mí.⁣
A menudo, cuando me siento incómoda es porque he percibido un desacuerdo entre cómo soy y cómo quiero ser, y tengo dos opciones: puedo ignorar el sentimiento o decidir ir un poco más adentro de mí y evolucionar. Es más difícil, pero yo siempre elijo evolucionar. ¿Tú?