Perché dovresti indossare lo stesso vestito due volte su Instagram

2 commenti
Aiutami a crescere
ItalianoEnglishEspañol

Uno dei migliori effetti collaterali del viaggiare per il mondo a tempo pieno è avere un guardaroba minuscolo. Ognuno di noi ha 5/7 outfit per due anni in giro per il mondo. Quando qualcosa si rompe o si rovina, lo sostituiamo. Raramente compriamo per il gusto di comprare. Pensiamo attentamente a ciò di cui abbiamo BISOGNO.

Ciò significa che abbiamo gli stessi abiti anche in tutte le foto. E non è un problema. Anzi, è liberatorio.

È un anno ormai che non mi provo un cosa solo per poi riporla nell’armadio. Ogni mattina so che qualsiasi cosa mi metterò addosso, sarà una delle mie preferite, perché non ho nulla di extra. Vado alle feste bianche vestita di blu, perché è quello che ho. Vado a ballare due volte di fila allo stesso locale con gli stessi vestiti, perché sono i più comodi: quando ti liberi dalla necessità di mostrare un vestito diverso ogni volta, anche le priorità cambiano.

Se non c’è odore (un buon tessuto fa la differenza) indosso lo stesso vestito anche ogni giorno della settimana. E non solo in viaggio: mentre mi preparavo per partire per questa avventura, avevo già ridotto il guardaroba e vivevo con 5/6 outfit anche nella mia vita stanziale, con gli amici di sempre. Indovina! Invece di scandalizzarsi, tante amiche hanno preso esempio e ripulito i loro armadi.

Noi siamo l’estremo, lo so. Ma TUTTI dobbiamo liberarci dalla schiavitù della moda, dalla menzogna che dobbiamo indossare un nuovo vestito ogni giorno (e mai lo stesso due volte alle feste o nelle foto di Instagram). Dobbiamo dire di no al low cost, preferire marchi che utilizzano tessuti ecologici e materiali riciclati e chiederci come e dove vengono realizzati i nostri vestiti (e cose).

Il cambio come sempre deve venire da ognuno di noi. Ridurre il guardaroba è un piccolo passo avanti verso uno stile di vita sostenibile (per il nostro pianeta) — e un’enorme liberazione dalle scatole in cui ci vuole mettere la società — e dirlo forte e chiaro sui social media è un’opportunità per promuovere un cambiamento.

TUTTI possiamo farlo. Ti va di provarci con me?

Questo qui sotto al momento è il nostro armadio per QUATTRO PERSONE.


Aiutami a crescere

Starter kit block

Vuoi portare Montessori a casa tua?

Io l'ho fatto e posso aiutarti! Questo è il corso pratico che avrei voluto trovare io stessa due anni fa, quando ho dato i primi passi nella filosofia Montessori. Il corso è tutto online, 100% flessibile e ti dà accesso ad una sezione FAQ privata e personalizzata in cui risponderò personalmente a qualsiasi domanda!

E in più costa come un libro!

Voglio sapere di più →


La donna dietro le parole

Mi chiamo Carlotta, ho 33 anni, sono italiana, sposata con un finlandese e insieme cresciamo i nostri bimbi, Oliver (4) ed Emily (2), Montessori e multilingue. Stiamo vendendo tutto per viaggiare il mondo.

Leggi di più su di me →

Ti è piaciuto? Sei d'accordo? No? Dimmelo in un commento.

Se preferisci, puoi anche mandarmi un tweet o scrivermi in privato.

  1. Ciao Carlotta! Ti ammiro tantissimo per quello che riesci non solo a dire ma soprattutto a mettere in pratica!
    Senti sempre di più la necessità di eliminare il superfluo e di avere solo cose davvero necessarie, ma nella pratica non è facile.. Sopratutto per quanto riguarda i bambini ho difficoltà a comprare pochi vestiti (hanno 3 anni e 7 mesi e si sporcano di continuo) però cerco di usare indumenti riciclati da amici e comprare il meno possibile. Per quanto riguarda i giochi il problema sono i regali… Come far capire agli altri che non è necessario riempire i bambini di regali? Anche se ci proviamo non tutti recepiscono!
    Vi auguro di proseguire al meglio il vostro giro per il mondo! Mi fate sognare!

    Sara

    • Ciao Sara e grazie davvero per le tue parole. Guarda, ti capisco perfettamente e hai totalmente ragione: anche se noi siamo determinati a cambiare, a volte dobbiamo fare i conti con famigliari e amici che non collaborano… ho scritto qualche idea in alcuni post che penso potresti trovare utile, se non li hai ancora letti.

      Li trovi proprio qui sotto dopo i commenti 🙂 (specialmente il secondo e il terzo credo possano darti qualche idea)

      Un abbraccio e fammi sapere 🌸


Vai di fretta?

Iscriviti alla mia newsletter settimanale per ricevere gli ultimi post direttamente in mail. Solo una mail al mese. No spam (giurin giuretto!) 🙂


Ti potrebbe anche piacere…

Ho personalmente selezionato questi articoli per te così puoi continuare a leggere.


Articoli famosi…

Questi articoli hanno avuto un sacco di successo. Magari piacciono anche a te.


Ultimi articoli…

Appena pubblicati e pronti per essere letti tutti d'un fiato.

Imprint  ·  Privacy Policy