Lifestyle blog di Carlotta Cerri
ItalianoEnglishEspañol

Helsinki con bimbi piccoli (+Stoccolma e Tallinn)

1 commento
Aiutami a crescere
ItalianoEnglishEspañol

La settimana scorsa siamo tornati dalla Finlandia e posso solo dire che mi è piaciuta tantissimo! Il tempo a fine agosto è perfetto e soleggiato—con docce occasionali—Helsinki è una città bella, funzionale e pulita, la campagna è meravigliosa e le persone sono gentili, riservate e tranquille, che è sempre un bel cambio dalla caotica Spagna meridionale.

Ma soprattutto, Helsinki è una città a misura di bambino, cosa che ha reso molto più facile viaggiare per tre settimane con un dueenne esigente e una settemesifera imprevedibile.

Se stai programmando una gita ad Helsinki con bimbi piccoli, puoi vedere le nostre foto con aneddoti della nostra gita su Instagram (e continuerò a pubblicarne di tanto in tanto) e qui ti lascio una lista di posti e attività ideali per famiglie. Se hai domande, non esitare a lasciarmi un commento e ti aiuterò volentieri a programmare la tua gita.

  • Noi abbiamo affittato questo appartamento AirBnb nel quartiere fashion di Ullanlinna. L’appartamento è piccolo (ed è un po’ difficile far entrare il passeggino in ascensore), ma per noi quattro è stato perfetto—visto che la proprietaria Nadja ha anche lei dei bimbi piccoli, ha capito perfettamente le nostre esigenze e ci ha lasciato giocattoli, libri, un seggiolone e una culla. Il quartiere è ottimo per i bambini, con molti parchi giochi raggiungibili a piedi, un Mumin Cafe a soli 50m (non ha prezzo!), e la zona del porto con un bel parco verde, un gran parco giochi e Carusel per uno spuntino family-friendly.
  • Stoccolma è vicina in barca. L’esperienza della crociera notturna vale davvero la pena con i piccoli (siamo andati con la Viking Line questa volta e proveremo Silja l’anno prossimo), ma la città, almeno la parte che abbiamo visto noi, non è molto adatta ai bambini: né Google né i residenti con bambini mi hanno saputo indicare un bar per famiglie! L’unica area per bambini al chiuso che abbiamo trovato è stata in questo carinissimo negozio di scarpe per bambini.
  • Tallinn è ancora più vicina in barca e vale la pena visitarla. La barca è completamente nuova (finita a marzo 2017) e moderna—la sala giochi ha una TV grande fuori dalla porta per vedere i tuoi piccoli mentre ti godi un caffè con vista all’oceano (le 2.5 ore più rilassanti di tutta la vacanza!). A Tallinn non ti puoi perdere il Museo dei Bambini Miia-Milla-Manda (che è in realtà una “ludoteca” più che un museo)—un po’ vecchiotto e stantio, ma pieno di meravigliosi tesori nascosti in ogni stanza da scoprire e con cui giocare (Oliver sarebbe stato lì tutta la settimana!).
  • Il parco dei divertimenti Linnanmäki è perfetto per un pomeriggio—è piccolo e a soli 15 minuti dal centro. SE non vuoi andare sulle giostre, puoi comprare l’entrata solo per i piccoli e accompagnarli.
  • Hesburger (il McDonald’s finlandese) al 6° piano del centro commerciale Stockmann, nel cuore di Helsinki, ha un’area giochi che puoi usare anche senza consumare, come abbiamo fatto noi. Allo stesso piano, passata la sezione dei giochi, c’è un bagno con zona per mamme che allattano e un piccolo WC che Oliver adorava!
  • Suomenlinna è una bella gita di un pomeriggio: io e Oliver abbiamo visitato il Museo del Giocattolo (questo è un museo vero e proprio, ma inaspettatamente a Oliver è piaciuto tanto), e poi abbiamo camminato tutti insieme fino all’altra parte dell’isola per salutare l’enorme nave da crociera diretta in Svezia che passa nel piccolo stretto di mare tra le due isole vicinissima al precipizio da dove la guardavamo. Bellissimo!
  • Se vuoi comprare dei giochi che non troverai da nessun’altra parte, c’è un bel banco di giochi al mercato Kauppatori dove tutti i giochi sono fatti a mano (e quindi unici) in un cottage nel bosco. Semplicemente meravigliosi.
  • I ristoranti ad Helsinki sono carissimi e non proprio adatti a piccoli rumorosi, ma noi abbiamo trovato questo bel ristorante buffet nel Giardino Botanico che apre dalle 11:30 alle 14:30 (~10€ per persona), ha seggioloni per bimbi e serve piatti fatti in casa tipici finlandesi. Buonissimo!
  • A cinque piani sottoterra (proprio così!), in Hakaniemi, il centro giochi Leikkiluola vale decisamente la pena per bruciare l’energia dei bimbi—costa 9€ per bambino indipendente da quanto tempo ci stai. Oliver si è divertito tantissimo!

Un paio di cose che potrebbero interessarti:

  • I passeggini vanno gratis sui trasporti pubblici urbani, quindi il genitore con passeggino non paga.
  • La sauna è la quintessenza della cultura finlandese. Chiedi a qualsiasi finlandese e ti dirà che i bimbi e bebè possono fare la sauna tranquillamente—per qualche minuto e se sembrano a loro agio. A me è piaciuta tanto la nostra sauna familiare + salto nel lago davanti al Mökki (cottage estivo), e in più ha steso i due terremoti che si sono fatti un bel pisolino (Oliver ha dormito dalle 18:00 fino al giorno dopo). Perfetto!
  • I Mumin Cafe sono l’opzione migliore per potersi godere un caffè con bimbi piccoli (A Helsinki ce ne sono quattro quindi c’è l’imbarazzo della scelta). Questo e questo sono stati i nostri pit-stop quotidiani.
  • Agosto NON è estate! Alex mi ha convinta a portare soprattutto vestiti estivi… be’, diciamo che per qualcuno che non è finlandese, l’estate a Helsinki è pantaloni lunghi e strati (e sempre sempre un impermeabile in borsa). Live and learn.

Questo è quanto! Ci sono tantissime altre cose da fare con bimbi a Helsinki—come Korkeasaari se ti piacciono gli zoo, o l’isola di Seurasaari per vedere e dare da mangiare a uccellini e scoiattoli—ma saranno per il prossimo anno!


Aiutami a crescere

Starter kit block

Vuoi portare Montessori a casa tua?

Io l'ho fatto e posso aiutarti! Questo è il corso pratico che avrei voluto trovare io stessa due anni fa, quando ho dato i primi passi nella filosofia Montessori. Il corso è tutto online, 100% flessibile e ti dà accesso ad una sezione FAQ privata e personalizzata in cui risponderò personalmente a qualsiasi domanda!

E in più costa come un libro!

Voglio sapere di più →


La donna dietro le parole

Sono una trentenne, trilingue, mamma montessori e 88% paleo. Insegnante di lingue per lavoro, blogger e ballerina per passione.

Leggi di più su di me →

Ti è piaciuto? Sei d'accordo? No? Dimmelo in un commento.

Se preferisci, puoi anche mandarmi un tweet o scrivermi in privato.

  1. Che belli che siete!! Mi sto scervellando per trovare altri aggettivi ma non ne trovo….BELLI è quello giusto!
    E non solo fuori, intendo, è l’intensità che emanate che crea un alone di bellezza.
    Bravi!!! Bravi!! Bravi!

    con amore
    zia ❤️


Vai di fretta?

Iscriviti alla mia newsletter settimanale e riceverai gli ultimi post direttamente in mail. Una mail ogni mercoledì. No spam 🙂


Articoli famosi…

Questi articoli hanno avuto un sacco di successo. Magari piacciono anche a te.


Ultimi articoli…

Appena pubblicati e pronti per essere letti tutti d'un fiato.