Lifestyle blog di Carlotta Cerri
ItalianoEnglishEspañol

La teoria migliore in amore è la pratica

2 commenti
Aiutami a crescere
ItalianoEnglishEspañol

Con il mio dolce maritino

Qualche tempo fa parlavo con mia madre di relazioni e dintorni e mi è prepotentemente saltata alla mente – scusate il gioco di parole – questa idea: la migliore teoria in amore è la pratica.

Perché non la smettiamo – io compresa – di iper-analizzare o interpretare  (spesso sbagliando) ogni singola parola, gesto, movimento, sguardo. Perché non la smettiamo di tenere chiusi dentro di noi sentimenti negativi e di stamparci musi e pive lunghe sul viso quando qualcosa non va secondo aspettative? Perché non proviamo invece a raccogliere le energie, fare noi il primo passo anche quando sarebbe l’altro a doverlo fare e mettere in pratica la vecchia arte del dialogo?

Perché non la smettiamo – io non compresa – di leggere libri su libri di autori che ci insegnano come vivere la nostra vita, la nostra relazione, come cambiare noi stessi per essere più in armonia con il mondo, cosa fare quando il partner è troppo assente, troppo presente, cosa dire quando lui/lei arriva tardi o quando delude le nostre aspettative. O perché non proviamo, almeno, a leggerli in modo critico, prendendo solo l’essenza di ciò che, razionalmente, può adattarsi a noi per poi modellarlo sulla nostra relazione e su noi stessi fino ad ottenere una teoria completamente nuova?

Perché non ci costruiamo il nostro personale libro di esperienze, imparando ad ascoltare di più noi stessi e l’altro, provando nuovi approcci, sperimentando cosa funziona meglio per noi, cosa ci regala la pace e l’armonia? Sbagliaremo parole la prima volta, approccio la seconda, faremo un piccolo passo in avanti la terza, magari due indietro la quarta e poi avremo successo la quinta. O forse la decima, non importa. E nel mentre, avremo imparato qualcosa in più su di noi, qualcosa in più sul nostro partner e qualcosa in più su come gestire un situazione difficile di coppia.

Un mese fa ho incontrato una coppia che festeggiava il suo 42esimo anniversario. Si guardavano ancora innamorati, si tenevano ancora per mano, si dicevano ancora “ti amo”. Ho chiesto loro il segreto.

Lei mi ha risposto: “Rispetto ed educazione, davvero non ci vuole nulla di più”. Lui è andato sul matematico: “Noi abbiamo camminato sempre insieme, ma sempre su binari paralleli. Siamo sempre stati l’uno a fianco dell’altra, ma è come se non ci fossimo mai sfiorati”. Si è interrotto come immerso nei suoi pensieri, con un sorriso sulle labbra: “Bisogna imparare a smussare gli angoli”.

Queste parole mi hanno dato un brivido. Parole nate dall’esperienza personale, dalla pratica, appunto. Parole che hanno reso eterna la loro storia d’amore, ma che, con ogni probabilità, non renderanno eterna la vostra o la mia. Loro hanno trovato il loro personale equilibrio, che non è il vostro, che non è il mio.

Ogni coppia deve trovare il suo personale segreto di eternità.

Oggi, credo ci vogliano profondi valori personali, con il rispetto in cima alla lista. Credo ci voglia un obiettivo comune di eternità. Ma da lì in avanti, l’unica vera e possibile teoria in amore è la pratica.

Buona fortuna a tutti.


Aiutami a crescere

Starter kit block

Vuoi portare Montessori a casa tua?

Io l'ho fatto e posso aiutarti! Questo è il corso pratico che avrei voluto trovare io stessa due anni fa, quando ho dato i primi passi nella filosofia Montessori. Il corso è tutto online, 100% flessibile e ti dà accesso ad una sezione FAQ privata e personalizzata in cui risponderò personalmente a qualsiasi domanda!

E in più costa come un libro!

Voglio sapere di più →


La donna dietro le parole

Sono una trentenne, trilingue, mamma montessori e 88% paleo. Insegnante di lingue per lavoro, blogger e ballerina per passione.

Leggi di più su di me →

Ti è piaciuto? Sei d'accordo? No? Dimmelo in un commento.

Se preferisci, puoi anche mandarmi un tweet o scrivermi in privato.

  1. Ho imparato a mie spese che dialogare è la cosa più importante, cercare di farsi capire con ogni mezzo e cercare di capire l’altro. Non è l’arma vincente per non fare errori, io continuo a sbagliare spesso sulle stesse cose, ma questo mi ha aiutato ad essere un po’ più auto-critica. Bisogna anche imparare che ci sono punti su cui non ci si incontrerà mai, ma anche che ce ne sono mille altri per cui valga la pena andare avanti 🙂 Ed è vero, rispettarsi e comportarsi in modo educato è essenziale. Ringrazio la mia mamma e il mio papà per questo, che mi hanno sempre insegnato queste picco ma importanti regole 🙂

  2. Ciao Carlotta, bel post. Penso che – in linea di massima – questo valga anche per l’amicizia. Leggendo mi è venuto in mente un consiglio di una mia amica: “Non crearti aspettative, viviti le emozioni così come vengono ma sempre con la giusta intensità!”. Secondo me niente di più vero. :)Ti abbraccio.
    Francesca


Vai di fretta?

Iscriviti alla mia newsletter settimanale e riceverai gli ultimi post direttamente in mail. Una mail ogni mercoledì. No spam 🙂


Articoli famosi…

Questi articoli hanno avuto un sacco di successo. Magari piacciono anche a te.


Ultimi articoli…

Appena pubblicati e pronti per essere letti tutti d'un fiato.