5 app per insegnare inglese ai tuoi bimbi — Parte 1

Lasciami un commento
Aiutami a crescere
ItalianoEnglishEspañol

L’inglese, si sa, è ormai uno di quei requisiti fondamentali per le generazioni correnti e future. Apre porte e spalanca portoni ed è uno dei regali più grandi che possiamo fare ai nostri figli.

Da mamma, il mio ruolo è proprio quello: fare un regalo — e in quanto tale, divertente e coinvolgente — che mio figlio apprezzerà possibilmente per tutta la vita (regalo che mia madre fece a me).

Se penso da insegnante, però, so bene che l’inglese non sempre è visto come un regalo dai bambini, e in più diventa responsabilità per il genitore. Se sei un’insegnante privata scoprirai ben presto che i genitori sono le vere star delle tue lezioni. Non solo vedono i tuoi studenti ogni giorno (mentre tu li vedi solo un paio di volte a settimana), ma studiano con loro, ripassano con loro, si assicurano che facciano i compiti…

Per questo, quando si tratta di imparare l’inglese, mi piace condividere con i genitori tutto quello che scopro strada facendo. Nelle prossime cinque settimane vi svelerò le mie cinque app preferite per insegnare (a scrivere) l’inglese.

Lavorate con i fonemi!

Parlo spesso di Jolly Phonics e lo ripeto anche oggi. Lavorate con i suoni delle lettere (i fonemi) e non con i loro nomi — ovvero, non insegnate il classico “ei, bi, si, di”, ma il suono che la lettera fa all’interno della parola. Senza la scia della vocale, insomma: per cat, non insegnate “si-ei-ti” ma “c-a-t”. In tutte le app per iPad che seleziono si lavora con i fonemi.

L’app di questa settimana è un must per iniziare

Per familiarizzare con i fonemi. Per imparare a riconoscere le lettere sole o all’interno di una parola. Tutti i miei giovani studenti dai 3 agli 11 anni la adorano e, secondo me, anche i loro genitori 😉 Eccola!

Phonics Match di Bram Van Damme:

Età: appena sanno usare l’iPad 😉
Prezzo: 2,99€

È la migliore applicazione per imparare i singoli fonemi. È il tipico gioco delle coppie dove si devono scoprire due carte uguali. Ogni carta corrisponde a un fonema della lingua inglese (il suono della lettera, non il nome) e ogni fonema è collegato ad una parola, quindi i bimbi imparano anche vocabolario nuovo.

Da fanatica della lingua inglese, questa applicazione mi piace anche per un altro motivo: si può scegliere tra accento americano, britannico e australiano. Abituare l’orecchio a diversi accenti fin da piccoli è importantissimo per lo sviluppo della comprensione e per facilitare la riproduzione dei suoni.

E ora, tutti e tre i livelli sono compresi nell’applicazione, senza acquisti in-App! E il divertimento si triplica!

Nelle prossime cinque settimane, ti svelerò le mie applicazioni preferite per avvicinare i bimbi all’inglese.


Aiutami a crescere

Starter kit block

Vuoi portare Montessori a casa tua?

Io l'ho fatto e posso aiutarti! Questo è il corso pratico che avrei voluto trovare io stessa due anni fa, quando ho dato i primi passi nella filosofia Montessori. Il corso è tutto online, 100% flessibile e ti dà accesso ad una sezione FAQ privata e personalizzata in cui risponderò personalmente a qualsiasi domanda!

E in più costa come un libro!

Voglio sapere di più →


La donna dietro le parole

Mi chiamo Carlotta, ho 33 anni, sono italiana, sposata con un finlandese e insieme cresciamo i nostri bimbi, Oliver (4) ed Emily (2), Montessori e multilingue. Stiamo vendendo tutto per viaggiare il mondo.

Leggi di più su di me →

Ti è piaciuto? Sei d'accordo? No? Dimmelo in un commento.

Se preferisci, puoi anche mandarmi un tweet o scrivermi in privato.

  1. Non essere timido. Adoro leggere cosa pensi.

Vai di fretta?

Iscriviti alla mia newsletter settimanale per ricevere gli ultimi post direttamente in mail. Solo una mail al mese. No spam (giurin giuretto!) 🙂


Ti potrebbe anche piacere…

Ho personalmente selezionato questi articoli per te così puoi continuare a leggere.


Articoli famosi…

Questi articoli hanno avuto un sacco di successo. Magari piacciono anche a te.


Ultimi articoli…

Appena pubblicati e pronti per essere letti tutti d'un fiato.

Imprint  ·  Privacy Policy