La Tela di Carlotta

Nessuna Verità - Recensione

feb 24, 2009
  • Un film di Ridley Scott, Usa 2008, Warner Bros.
  • Con Leonardo Di Caprio (Roger Ferris), Russell Crowe (Ed Hoffman), Marc Strong (Hani Salaam).
  • Titolo originale: Body Of Lies
  • Genere: Azione, Thriller
  • Guarda il trailer del film in lingua originale o in italiano.

Geniale e brutale.

Geniale il titolo – entrambi i titoli, inglese ed italiano: quel corpo creato dalle bugie di tutti i partecipanti al gioco. Quel corpo di menzogne che porta tutti a non fidarsi di nessuno. Quel corpo di bugie che non permette nessuna verità.

Geniali gli sguardi: uno sguardo su tanti mondi, attraverso i quali ci conduce senza smarrirci l’abile mano di Scott dietro la macchina da presa. Tanti sguardi su un mondo solo, lo sguardo dall’alto delle telecamere di Ed Hoffman che, con un auricolare all’orecchio, mentre insegna al figlio a fare pipì o porta la figlia a scuola, combatte una guerra da casa, sacrifica vite umane e ogni giorno crede di salvare il mondo. Lo sguardo senza filtri di Roger Ferris, che combatte la stessa  guerra sul campo di battaglia contro terroristi di cui parla la lingua, conosce ed apprezza la cultura. Lo sguardo del capo dei servizi segreti giordani Hani Salaam, che controlla il suo feudo e combatte per stanare Al-Saleem, cuore e motore di una letale cellula islamica.

Geniale l’idea: tre uomini appartenenti a diverse culture, con diverse posizioni morali, diverse preoccupazioni, che combattono la stessa guerra. Tre diverse visioni e nessuna verità.

Geniale l’interesse reciproco tra Ferris e Aisha. Il pranzo a casa della sorella di lei che non vede proprio di buon occhio un americano a tavola. Il saluto tra un Ferris consapevole della cultura orientale, che non resiste e porge la mano ad un Aisha che trattiene la mano del desiderio con quella del dovere che le impone, in quanto donna, di rifiutare il contatto con un uomo.

Brutale.

Brutali le torture o punizioni, come le definisce Hani. Brutale la rabbia dei cani che aggrediscono Roger Ferris durante un inseguimento. Brutale l’estrazione dal corpo di Ferris dei frammenti di ossa dell’amico che gli appena esploso accanto. Brutali quelle martellate sulle nocche delle dita prima del colpo finale.

Brutali anche per occhi non più impressionabili in un mondo in cui le brutalità entrano quotidianamente nelle nostre case attraverso la scatola nera che teniamo in quell’angolo del salotto. Brutali anche se già viste, perché sì, Scott non svela nulla di nuovo sul fronte orientale, niente che altri non abbiano già raccontato su questa brutale guerra al terrorismo.

Russel Crowe è ingrassato, marginalmente importante nel film e sicuramente meno gladiatore, ma non per questo meno Russel Crowe. Bella e credibile interpretazione dell’arroganza occidentale.

Leo è divino. È vero, corre come una ragazzina, ma possiamo concederglielo in cambio di questa performance da fuoriclasse. Ben lungi da quel giovane attore che sulla prua della nave cingeva i fianchi di Kate Winslet e condannava Cèline Dion a cantare per sempre “My Heart Will Go On”. Quella è storia passata. Quello era nient’altro che il sogno, legittimo e giustificato, di milioni di ragazzine. Questo è, finalmente, un attore da consacrare all’Olimpo cinematografico.

Se siete in vena di azione, questo è un buon film, sufficientemente veloce, non troppo impegnativo per la mente – di più per lo stomaco – e godibile.

Le mie frasi preferite:

Roger Ferris: [Al collega] Rules of the day: the car gets immobilized, start shooting, nobody gets traded and everybody dies.

La moglie di Ed: Ed, it’s six o’clock in the morning. Ed Hoffman: Saving civilization, honey.

Ed Hoffman: [A Ferris] They're looking going, "Who is it we're fighting?" In a situation like this, your friends dress just like your enemies and your enemies dress like your friends. What I need you to fully understand is that these people, they do not wanna negotiate. Not at all.

Ed Hoffman: [A Ferris] We are an easy target and our world as we know it is a lot simpler to put to an end than you might think.

Ed Hoffman: [A Ferris] Because you do know we're at war, right? Your friend, who you must have had some intense cross-cultural eye contact with was a terrorist a-hole, who turned out to be a coward who wanted to go to Disneyland.

Roger Ferris: [Al terrorista Al-Saleem] But are you pure or are you just as corrupt as the capitalist Westerners that you despise? To me, you are fucking slaves. You're slaves to the Saudi oil sheiks and the Wahabi oil money that funds you. And when that oil money runs out, my friends you will all fucking disappear into the ashes of history.

Dimmi che cosa ne pensi

Ti è piaciuto? Sei d’accordo? Mi piacerebbe sapere che cosa ne pensi.

Corsi online

Aiuto mamme e papà ad essere genitori più consapevoli e ad affiancare la scuola (o scegliere l’homeschooling) nell’educazione dei figli.

Educare a lungo termine

Filosofia Montessori, disciplina positiva ed educazione gentile: linee guida per genitori.
1
La genitorialità è più semplice quando si ha una guida da seguire. Con questo corso inizierai la tua personale trasformazione interiore per diventare un genitore che educa con rispetto (per se stesso e per i figli), imparerai a usare empatia, comprensione e pazienza nelle crisi e troverai alternative ai metodi classici dell’educazione tradizionale, come minacce, castighi e punizioni. I bambini sono il futuro del nostro pianeta e il cambiamento può solo iniziare in casa.

Co-schooling: educare a casa

La scuola non basta. Siamo i primi e i migliori educatori dei nostri figli.
2
Quando siamo partiti per un'avventura di due anni intorno al mondo, non pensavamo di fare homeschooling. Pensavamo che il viaggio avrebbe insegnato abbastanza a tutti e così è stato. Ma, applicando la filosofia Montessori, ci è venuto spontaneo seguire gli interessi di Oliver ed Emily mano a mano che sorgevano: scrivere, leggere, matematica, geografia, scienze… senza rendercene conto e con pochissime risorse, abbiamo educato i nostri figli a casa. Noi genitori possiamo fare molto con molto poco per mantenere vivo il naturale desiderio di imparare dei nostri figli. Con questo corso voglio cambiare il concetto di homeschooling.
Arriva a breve!

Il blog

Scrivo soprattutto di genitorialità consapevole, Montessori e multilinguismo. Dai un’occhiata agli ultimi post.

Montessori
Un giorno, io incinta di Oliver, mio marito mi disse: "Perché non mettiamo un materasso a terra nella camera del bimbo?". "Mai e poi mai" fu la mia risposta. È proprio così, con un rifiuto, che iniziò il mio viaggio Montessori e da allora respiro, vivo e applico la filosofia in casa ogni giorno, iniziando da me. Educare i bambini inizia da noi genitori. Per questo ho creato corsi apposta per i genitori che vogliono intraprendere un'educazione alternativa.
Bambini in cucina: semplice ricetta disegnata
Burattini di verdure
Mosaico di fagioli e semi
Non sono perfetta. Sono consapevole
Carte dello yoga
Bambini al ristorante: ricalibriamo le aspettative
Non chiedere a tuo figlio di condividere i giocattoli
I "bravo" che intaccano l'autostima dei nostri figli
Il nostro compleanno Montessori
Come rendere una camera più Montessori (la cameretta creata da Deborah)
Vita sostenibile
Vivere in modo sostenibile per me non significa solo avere uno stile di vita più ecologico. Significa prendere decisioni sostenibili per il nostro pianeta, le persone che lo abitano, ma anche per la nostra vita, il nostro stile di vita e la nostra felicità. Significa cogliere ogni occasione quotidiana per evolvere come esseri umani, per essere più felici, più sani, più gentili, più responsabili e più premurosi — l'unico modo sostenibile per un futuro significativo.
Face yoga, lo yoga per il viso
La coppetta mestruale
Perché dovresti indossare lo stesso vestito due volte su Instagram
Il potere di creare abitudini (e perché dovresti farlo anche se poi le rompi)
Mangiare in maniera responsabile è la dieta del futuro (ti va di insegnarlo ai tuoi figli?)
Il potere di NON lamentarsi: puoi farlo per un mese intero?
Pulisci il tuo pianeta, per favore!
Infografia: 8 passi per passare ai pannolini lavabili
Una nota personale sulla felicità
Una nota personale sui social media
Prima volta su La Tela?
Ho preparato alcune collezioni di articoli che ho scritto nel corso degli anni. Magari trovi qualcosa che ti interessa.

Viaggi

Abbiamo venduto tutto per viaggiare il mondo per due anni. Ora siamo in Nuova Zelanda.

Libri

Nel 2020 ho scritto 4 libri per la collezione “Gioca e Impara con il metodo Montessori” a cura di Grazia Honegger Fresco. La collezione è un progetto del Corriere della Sera e de La Gazzetta dello Sport.

Abbiamo anche implementato con Oliver ed Emily i laboratori degli ultimi 15 volumi della collezione.

Podcast

Ti faccio compagnia per un tè o una passeggiata ogni venerdì con il mio podcast Educare con Calma.

ott 16, 2020 • 19m
La nostra routine con i bimbi
Mi chiedete spessissimo quale sia la nostra routine a casa con i bimbi e in questo episodio vi svelo che noi, una routine vera e propria, non ce l'abbiamo. Abbiamo una routine minima e indispensabile, che è un concetto che mi sono totalmente inventata su due piedi mentre parlavo a briglia sciolta in questo episodio, ma che credo funzioni davvero. Almeno per noi. La routine minima e indispensabile, secondo me, risponde anche a un altro "problema": trovo che ci bombardino spesso con l'idea del...
11
ott 9, 2020 • 24m
Sostenibilità: come sensibilizzare i bambini e i giovani adulti | Con Cristiana Cerri Gambarelli
In questa puntata a due voci di Educare con Calma – divisa a metà perché amo gli episodi corti - parliamo di sostenibilità e per farlo ho invitato mia sorella, Cristiana Cerri Gambarelli, project manager della Federazione dei Giovani Verdi Europei e un esempio per chiunque voglia intraprendere un viaggio nella sostenibilità: negli ultimi ha cambiato tutta la sua vita per ridurre la sua impronta di carbonio e per prendere ogni giorno decisioni più sostenibili per il nostro pianeta e in questa ...
10
ott 2, 2020 • 24m
Intraprendere un viaggio nella sostenibilità | Con Cristiana Cerri Gambarelli
In questa puntata a due voci di Educare con Calma – divisa a metà perché amo gli episodi corti - parliamo di sostenibilità e per farlo ho invitato mia sorella, Cristiana Cerri Gambarelli, project manager della Federazione dei Giovani Verdi Europei e un esempio per chiunque voglia intraprendere un viaggio nella sostenibilità: negli ultimi ha cambiato tutta la sua vita per ridurre la sua impronta di carbonio e per prendere ogni giorno decisioni più sostenibili per il nostro pianeta e in questa ...
9

Instagram

Aggiorno instagram quasi ogni giorno per stare “vicina” alla mia famiglia lontana.

Perché la Tela di Carlotta?
La Tela di Carlotta l’ho sognato. Una mattina mi sono svegliata e nei miei sogni avevo creato un blog chiamato proprio come il romanzo. E niente, l’ho fatto! Molti anni e infiniti alti e bassi dopo, questa ragnatela di pensieri e storie è il mio lavoro. Ci ho messo molto tempo a capire che tipo di presenza online volevo essere e oggi lo so: sono trasparente, mostro vita vera, non pubblicizzo, consiglio solo marchi sostenibili (e non perché mi pagano) e credo nel valore del mio blog e dei miei corsi — perché se non crediamo noi nel valore del nostro lavoro, nessuno ci crederà per noi.
Carlotta
Carlotta dreaming of La Tela
Lo so! Anche io sono triste che sia già finito!