La Tela di Carlotta

Palmi delle mani e palme sulla spiaggia

nov 11, 2009

L’altro giorno, leggendo un articolo di benessere, mi sono imbattuta in un curioso consiglio per la cura delle mani. Parafrasando sulla base di vaghe reminiscenze, faceva più o meno così: in inverno è specialmente importante scegliere una crema mani più grassa e non dimenticare di applicarla sulle palme. Ed è qui che mi sono fermata e, dopo una risata tra il divertito e l’esterrefatto, mi sono ripromessa di dedicarci un post su Lingos&Co.

Foscolo scriveva ai suoi cari «ma io deluse a voi le palme tendo». Ma lui era Foscolo.

Un toscano innamorato porta la sua bella «in palma di mano». Ma lui è toscano.

Io, che non sono né Foscolo né toscana, mi affido — come sempre — alle regole che dicono: «palmo» è sostantivo maschile che al plurale non cambia genere e fa «palmi». La versione femminile è un toscanismo ed è usata in letteratura e in espressioni come, appunto, «portare in palma di mano» o «tenere qualcuno in palma di mano».

Immagino, quindi, che l’articolo fosse scritto da un toscano perché altrimenti, fino a prova contraria, le palme ci offrono una tregua dal solleone sulle spiagge tropicali e la crema non bisogna dimenticare — specialmente in inverno — di spalmarla sui palmi delle mani.

Ricapitoliamo:

“La mano ha un palmo o una palma?Palmo della mano. «Palmo» è sostantivo maschile che al plurale non cambia genere e fa «palmi».”

Dimmi che cosa ne pensi

Ti è piaciuto? Sei d’accordo? Mi piacerebbe sapere che cosa ne pensi.

Commenti

Martella Elia • ott 26, 2020

La vostra conclusione è errata, almeno in parte. Vi sarebbe bastato fare una ricerca all'Accademia della Crusca.

🌸 Carlotta • nov 4, 2020

L'ho fatta, ovviamente. E l'ho comparata con tante altre fonti autorevoli e ho tirato le conclusioni. Grazie.

Pietro • ago 31, 2020

Mi inchino ai vostri commenti. Insomma: palmo-palmi oppure palma-palme vanno entrambi bene. Gusto personale; non c'è ambiguità. Sappiate solo che il traduttore automatico DeepL ha tradotto "congiunse le palme" in "... joined the palm trees". Tanto per non lasciare spazio all'ambiguità.

🌸 Carlotta • set 7, 2020

Grazie per il tuo commento, Pietro 🙂

Renato • ago 27, 2019

Io sono toscano e ho sempre detto e scritto palmo e palmi e sentito solo palmo e palmi mentre x noi qui in Toscana sul mare Lea palma e le palme sono alberi.
Palma intenso come palmo della mano lo posso concepire solo come licenza poetica

🌸 Carlotta • ago 27, 2019

Bello sentirlo direttamente da un toscano 🙌🏻 Grazie per il tuo commento!

Marco • lug 15, 2019

Il palmo è un'unità di misura, la parte opposta al dorso della mano si chiama palma, plurale palme.

🌸 Carlotta • lug 15, 2019

Hai ragione, la letteratura classica la riporta femminile, ma oggi perfino l’Accademia della crusca scrive:

”[…] potremmo consigliare l'uso della forma palma nei registri più formali, mentre si può impiegare quella maschile in tutti gli altri casi”.

Il bello delle lingue è che evolvono con noi :-) Grazie per il tuo commento e buona serata.

chiara • mag 31, 2011

Ho spalancato gli occhi quando, pochi minuti fa (il tempo di trovare qualcosa sul web), durante un documentario per bambini su rai yoyo, ho sentito dire "palme delle mani".Leggendo quanto scritto qui, spero che chi ha scritto il testo del documentario sia almeno toscano!

🌸 Carlotta • lug 15, 2019

😂 Dai, magari voleva mantenere il registro formale ahahah 🤣

La missione de La Tela è accompagnare papà e mamme nel viaggio della genitorialità e dare opportunità a genitori di talento di condividerlo nello Shop.

Nella mia newsletter ti racconto (circa una volta al mese, ma soprattutto quando mi sento ispirata) aneddoti e progetti personali e pensieri a random – nelle precedenti ho parlato del dolore due bambini, del mascherare le nostre emozioni di adulti, di come continueremo a viaggiare questa estate…

Ciao! Ti va di conoscere i miei progetti futuri e la mia ragnatela di pensieri?
Lo so! Anche io sono triste che sia già finito!