Lifestyle blog di Carlotta Cerri
ItalianoEnglishEspañol

Parole spagnole che confondono persino i nativi

3 commenti
Aiutami a crescere
ItalianoEnglishEspañol

Per il mio Venerdì dal Mondo (che ho deciso può essere qualsiasi cosa da traduzioni di post che mi piacciono, a vite altrui, a viaggi…), oggi vi propongo un’altro post sulle lingue (il primo, se non l’avete letto, leggetelo perché è troppo divertente: il capitalismo Stato per Stato).

Questo arriva direttamente dalla terra che mi ospita, la Spagna, e mi ha fatta sorridere perché so che sono tutte parole che non solo gli stranieri confondono, ma che gli stessi nativi (!) molto spesso non sanno scrivere correttamente e mischiano.

E cercavo di pensare ad alcune che confondiamo noi italiani, ma mi sa che il mio italiano colloquiale è ormai troppo arrugginito. Mi aiutate?   

Per chi non parla lo spagnolo, ve lo traduco qui sotto. Per chi mastica lo spagnolo, magari potete imparare qualche frase nuova 🙂


Hay, ahí, ay e ahi

Hay = C’è/ci sono

Gli spagnoli sono stati più pratici di noi e Hay si usa indistintamente per singolare e plurale. Quindi posso dire Hay un perro (c’è un cane) o Hay dos perros (ci sono due cani).

Ahí = Lì/là

Che si dice anche allí (con il nostro suono gl), esprime un luogo.
¿Dóndè està Juan? ¡Està ahí! (Dov’è Juan? È lì!)

Ay = Oh!  

È un’esclamazione. Si usa nei contesti più strani. ¡Ay, no lo sabía! (Oh, non lo sapevo), ¡Ay, que rico! (Oh, che buono!), ¡Ay que susto! (Oh, che spavento!)

Ahy

Non esiste, ma un sacco di gente lo scrive confondendolo con una delle tre precedenti. 


Valla, vaya, baya

Valla = recinto

È il recinto dei cavalli o la staccionata davanti a casa.
Quiero poner una valla alrededor de la piscina (Voglio mettere una staccionata intorno alla piscina).  

Vaya = (che lei) vada

È il congiuntivo del verbo ir (andare).
Ma si usa anche in espressioni divertenti come Vaya coche! (che macchina!) o Vaya casa! (che casa). Ultimamente con le mie nuove tette, sento spesso Vaya tetas! 😉 (Per davvero!)

Baya = bacca

Non è una baia, insenatura del mare, bensì un frutto, la bacca.


Haber, a ver, haver

Haber = Avere

È il verbo avere che si usa con il passato (non l’avere di “possedere”). Lo más importante es haber participado (la cosa più importante è avere partecipato)

A ver = Vediamo

A ver quién gana (Vediamo chi vince), A ver si puedo comprarme un coche (Vediamo se riesco a comprarmi un coche), A ver como bailas (Vediamo come balli). 

Haver

Questo non esiste, è solo una confusione con le altre due espressioni. 


Haya, halla, allá

Haya = abbia/ci sia/ci siano

Congiuntivo del verbo esserci e del verbo avere (in tempi verbali passati). Espero que haya un baño (spero ci sia un bagno), Espero que haya dormido bien (spero che lei abbia dormito bene). 

Halla = trovare / trovarsi

È una forma un po’ arcaica e in disuso del verbo trovare. Ella siempre halla dinero en la calle (lei trova sempre soldi per strada), Marbella halla en el sur de España (Marbella si trova nel sud della Spagna)

Allá = là

Simile a a, indica un luogo. Si trova anche in más allá, un’espressione molto usata che significa “oltre”. Más allá de los límites (Oltre i limiti)


Iba, Iva, hiba

Iba = andavo/andava

È l’imperfetto del verbo “andare”. Iba demasiado rápido (andava troppo veloce).

Iva = Iva

Non credo abbia bisogno di presentazioni. 🙂

Hiba

Non esiste, quindi non la usate!


Continuo a pensare se ci sono parole italiane che perfino i nativi italiani confondono e non mi viene in mente nulla. Idee?


Aiutami a crescere

Starter kit block

Vuoi portare Montessori a casa tua?

Io l'ho fatto e posso aiutarti! Questo è il corso pratico che avrei voluto trovare io stessa due anni fa, quando ho dato i primi passi nella filosofia Montessori. Il corso è tutto online, 100% flessibile e ti dà accesso ad una sezione FAQ privata e personalizzata in cui risponderò personalmente a qualsiasi domanda!

E in più costa come un libro!

Voglio sapere di più →


La donna dietro le parole

Sono una trentenne, trilingue, mamma montessori e 88% paleo. Insegnante di lingue per lavoro, blogger e ballerina per passione.

Leggi di più su di me →

Ti è piaciuto? Sei d'accordo? No? Dimmelo in un commento.

Se preferisci, puoi anche mandarmi un tweet o scrivermi in privato.

  1. Ahí hay un hombre que dice: "¡ay!"… yo lo más sangrante a los ojos que he visto es: "llaves tu" en lugar de "ya ves tú", lo que suele pasar es que quien suele cometer este tipo de errores, la gramática y la ortografía suele ser la menor de las debilidades intelectuales, hasta el punto de que los "bichos raros" son los demás, y los "guays" son ellos… llaves tu… de todas formas que más da, al fin y al cabo, solo hay tres tipos de personas: los que saben contar, y los que no xD

    • Jajajaja, gracias por tu divertentísimo comentario Juan Antonio, me hizo reír un montón! Los "guays" son la gente como tú, que escribe bien y está orgullosa de hacerlo! Llaves tu! 😛

  2. Uf, me da muchísima rabia ver estos errores, pero especialmente confundir "a ver" y "haber" se ha extendido como una plaga


Vai di fretta?

Iscriviti alla mia newsletter settimanale e riceverai gli ultimi post direttamente in mail. Una mail ogni mercoledì. No spam 🙂


Articoli famosi…

Questi articoli hanno avuto un sacco di successo. Magari piacciono anche a te.


Ultimi articoli…

Appena pubblicati e pronti per essere letti tutti d'un fiato.