Lifestyle blog di Carlotta Cerri
ItalianoEnglishEspañol

Perché l’avverbio si chiama avverbio e non avaggettivo??

1 commento
Aiutami a crescere
ItalianoEnglishEspañol

L’altro giorno, durante una lezione di italiano, uno dei miei studenti inglesi mi ha fatto una domanda simpatica:

Perché l’avverbio si chiama avverbio e non avaggettivo?

Nonostante la sua apparenza forse banale e stupidina, la domanda racchiude in sé un fondo di verità: l’avverbio, infatti, come tutti sappiamo, può modificare il significato — o, per meglio dire, l’azione — di un verbo (da cui, apparentemente, potrebbe derivare la parola avverbio), o la qualità di un aggettivo, quando in unione con esso.

Due esempi pratici per rinfrescarci la memoria

Carlotta chiamò immediatamente la polizia — l’avverbio immediatamente modifica l’azione del verbo e ci dice che Carlotta non solo ha chiamato la polizia, ma che lo ha fatto immediatamente.

Carlotta è una persona piacevolmente testarda — l’avverbio piacevolmente modifica radicalmente la qualità dell’aggettivo e ci dice che il parlante non ritiene la testardaggine di Carlotta una sua caratteristica negativa.

Con questa premessa, sembra quasi lecito chiedersi perché, allora, l’avverbio si chiami avverbio e non avaggettivo.

La risposta affonda le sue radici nel latino e ci dimostra che nell’etimologia, così come nella vita, le apparenze ingannano.

La parola avverbio deriva dal latino ed è composta dalla particella AD, che significa vicino, presso e dal sostantivo VERBUM, che non significa verbo, bensí parola, vocabolo — e sia aggettivi, sia verbi sono, appunto, parole.

Ricapitoliamo.

Perché l’avverbio si chiama avverbio e non avaggettivo?

Perché deriva da latino AD+VERBUM e verbum, in latino, significa parola. Quindi, per farla semplice, l’avverbio è quella parte indeclinabile del discorso che sta vicino alla parola.


Aiutami a crescere

Starter kit block

Vuoi portare Montessori a casa tua?

Io l'ho fatto e posso aiutarti! Questo è il corso pratico che avrei voluto trovare io stessa due anni fa, quando ho dato i primi passi nella filosofia Montessori. Il corso è tutto online, 100% flessibile e ti dà accesso ad una sezione FAQ privata e personalizzata in cui risponderò personalmente a qualsiasi domanda!

E in più costa come un libro!

Voglio sapere di più →



Vai di fretta?

Iscriviti alla mia newsletter settimanale e riceverai gli ultimi post direttamente in mail. Una mail ogni mercoledì. No spam 🙂


Articoli famosi…

Questi articoli hanno avuto un sacco di successo. Magari piacciono anche a te.


Ultimi articoli…

Appena pubblicati e pronti per essere letti tutti d'un fiato.