La Tela di Carlotta
it en es

Provando la torre d'apprendimento Montessori di Woomo

gen 21, 2018

AGGIORNAMENTO 2020: purtroppo l'azienda Woomo ha chiuso 😔

Durante le mie ricerche per includere i migliori mobili e giocattoli Montessori nel mio corso online Educare a Lungo Termine, ho trovato questa bellissima azienda di Granada chiamata Woomo, li ho contattati e—mi piace quando questo succede—le persone dietro l’azienda sono belle come l’immagine che danno sul loro sito.

Aquiles non solo ha risposto in modo rapido e gentile a tutte le mie richieste, mi ha anche fornito un codice sconto sui loro prodotti per chi acquista il mio corso Montessori e mi ha inviato uno dei prodotti stella di Woomo da recensire: la Torre d’apprendimento Montessori CHILD.

CHILD Single Learning Tower di Woomo

Vado dritta al sodo. Mi piace tantissimo! Non solo è minimalista (il marchio non è nemmeno visibile), funzionale e bella, ma l’intera collezione CHILD è fatta in legno sostenibile e vernice 100% all’acqua—ora più che mai penso che sia importante che tutti facciamo uno sforzo per muoverci verso uno stifle di vita che rispetti il più possibile il medio ambiente.

Questo è anche uno dei motivi per cui oggigiorno—se il portafoglio me lo permette—sceglierei la torre d’apprendimento della Woomo invece della versione IKEA fai-da-te che avevamo realizzato per Oliver due anni fa.

L’altro motivo, inutile dirlo, è la convenienza. La torre d’apprendimento CHILD è arrivata all’uscio di casa in una scatola compatta, ed è facilissima da assemblare: ha pochi pezzi e l’unica difficoltà degna di nota è fare un paio di buchi nel legno vergine, quindi decisamente più facile e veloce che costruirla da zero (ovvio!).

Bisogna però tenere in conto che c’è un tempo d’attesa di 4-6 settimane… tutto ciò che è bello richiede tempo!

Grande, ma leggera e facile da pulire

È più grande e larga di quanto mi aspettasi—Oliver ed Emily ci stanno comodamente insieme—ma è anche molto leggera da muovere, quindi anche se la mia cucina è piccolina, non è difficile spostarla quando abbiamo bisogno di aprire cassetti e ante. Quando non la usiamo, la mettiamo via in un angolo e onestamente credo dia alla cucina cucina un tocco accogliente ed elegante.

È anche facile da pulire, anche se, essendo in legno massiccio, consiglio di pulirla velocemente quando la si sporca per evitare che rimanga macchiata.

Quattro diverse altezze

Mi piace la base regolabile che può essere impostata su quattro diverse altezze, così cresce davvero con il bambino. Se la usasse Oliver, la terrei all’altezza più bassa, ma per Emily (1 anno e 72 cm) l’altezza massima è perfetta per vedere cosa succede sul bancone della cucina e “cucinare” con noi (in punta di piedi, che mi fa impazzire d’amore!).

Che inizi il divertimento in cucina!

Una delle attività preferite di Emily è aiutarmi a rimettere le posate nel cassetto quando svuoto la lavastoviglie, spostare pasta e fagioli crudi da un piatto all’altro o giocare con l’acqua (che è sempre un preferito!). Oliver è ormai un mini chef quindi per elencare le sue attività preferite dovrei scrivere un post nuovo!

Emily è stata una camminatrice precoce a 10 mesi, e quando abbiamo ricevuto la Torre d’apprendimento camminava già, che da una parte ha reso tutto più facile, perché riusciva a salirci da sola usando l’apposito gradino… è piccola, ma è una scalatrice pazza, tanto che ha anche imparato a salirci dai lati (giuro!)!

D’altra parte, ha creato una sfida in più per noi genitori, perché Emily non ha alcun senso di sopravvivenza (a differenza del cauto Oliver), quindi all’inizio non ci fidavamo a lasciarla senza supervisione come facevamo con Oliver quando aveva la sua età.

Ora le ho pazientemente insegnato a scendere girando, mettendosi prima in ginocchio e andando indietro (che non è naturale, perché ovviamente non capisce perché debba guardare in una direzione se vuole andare in quella opposta). A lungo questo era il suo modo preferito di scendere (sigh!):

Solo un piccolo cambiamento

Se potessi cambiare un dettaglio, aggiungerei un piccolo foro d’appiglio sulla base: nella versione fai da te di Oliver, il foro sulla base dello sgabello IKEA gli dava una facile presa per salire, e visto che per lui abbiamo ancora lo stesso sgabello in cucina, noto che anche per Emily (che ci sale facendomi prendere un colpo ogni volta!) è effettivamente più facile avere un’appiglio per tirarsi su.

Un must in ogni cucina

Per me, la torre d’apprendimento Montessori è un must in ogni cucina con bambini piccoli, e la CHILD di Woomo al momento è senza dubbio la mia preferita in termini di estetica e sostenibilità.

Ma mi sembra giusto ammettere di essere un po’ di parte, perché con WOOMO per me è stato amore a prima vista! La prima volta che ho letto dell’azienda, sapevo che avrei adorato i loro prodotti: “Il nostro utente principale è il bambino”, tutto ciò che creano è per essere usato indipendentemente dal bambino, qualcosa che sembra ovvio, ma è raramente implementato—spessissimo vedo mobili per bambini che solo gli adulti possono usare.

La collezione CHILD, invece, è tutta pensata e creata per il bambino, e i miei prodotti preferiti per la casa sono l’armadio (CHILD wardrobe), la panchina da lettura (CHILD reading bench), la tenda in legno (CHILD wood cabin) e il pack Montessori super versatile.

Commenti

Federica • feb 2, 2018

Ciao Carlotta,

ti ho scoperto da pochi giorni e da allora non ho fatto altro che leggere i tuoi post. Sono una mamma anch’io, ti ho letto in quei momenti in cui sei immobile, con lui in braccio, e non puoi far altro che leggere qualcosa... meglio se qualcosa d’interessante!!!
Ti faccio i complimenti per la tua tela e continuerò a seguirti perché mi rispecchio molto in alcune tue idee -tranne la dieta Paleo :-)
Anche io cerco di ispirarmi alla Montessori per l’educazione del mio bimbo. Cerco...perché non sempre ci riesco, sopratutto quando tutti parenti e amici ti regalano una quantità infinita di giochi con luchi e suoni! Ma non è solo colpa loro... è anche colpa mia, non mi impegno abbastanza.
Detto questo torniamo al tuo post: volevo condividere con te i prodotti di www.mamakidscesena.it dove ho appena comprato la libreria. Cosa ne pensi?
Grazie mille e ancora complimenti!!

Ps: mi piacerebbe che raccontassi come hai organizzato gli altri spazi di casa tua per due bimbi.

🌸 Carlotta • feb 2, 2018

Ciao Federica! Grazie per il tuo commento e per le tue parole, sei carinissima. Se ti va di continuare a seguirmi, puoi iscriverti alla mia newsletter per ricevere i post nuovi via mail una volta al mese, o (se non lo fai già) seguirmi su Facebook dove li posto man mano che li pubblico (e posto anche altri articoli interessanti).

Ti ringrazio per il link a Mama Kids, non lo conoscevo e mi piace molto (bello il fasciato/armadio che pensa sia al genitore sia la bambino!). Gli altri prodotti li trovo molto carini, anche se il letto montessoriano mi sembra un po' alto onestamente, quindi forse opterei per un'altra soluzione.

Tra l'altro, se ti interessa imparare di più su come portare montessori a casa tua, giochi e attività montessori, aziende e marche di prodotti montessori per la casa, ti consiglio il mio corso online "come montessorizzare la tua casa".

Un abbraccio e alla prossima 🌸

PS. Presto pubblicherò un home tour con i nostri nuovi ambienti per due :-) È scritto a metà, come tanti altri, e nelle prossime settimane riuscirò a pubblicarlo, promesso!

Dimmi che cosa ne pensi

Ti è piaciuto? Sei d’accordo? Mi piacerebbe sapere che cosa ne pensi.

Penso che questi ti piaceranno

Corsi online

Aiuto mamme e papà ad essere genitori più consapevoli e ad affiancare la scuola (o scegliere l’homeschooling) nell’educazione dei figli.

Educare a lungo termine

Filosofia Montessori, disciplina positiva ed educazione gentile: linee guida per genitori.
1
La genitorialità è più semplice quando si ha una guida da seguire. Con questo corso inizierai la tua personale trasformazione interiore per diventare un genitore che educa con rispetto (per se stesso e per i figli), imparerai a usare empatia, comprensione e pazienza nelle crisi e troverai alternative ai metodi classici dell’educazione tradizionale, come minacce, castighi e punizioni. I bambini sono il futuro del nostro pianeta e il cambiamento può solo iniziare in casa.

Co-schooling: educare a casa

La scuola non basta. Siamo i primi e i migliori educatori dei nostri figli.
2
Quando siamo partiti per un'avventura di due anni intorno al mondo, non pensavamo di fare homeschooling. Pensavamo che il viaggio avrebbe insegnato abbastanza a tutti e così è stato. Ma, applicando la filosofia Montessori, ci è venuto spontaneo seguire gli interessi di Oliver ed Emily mano a mano che sorgevano: scrivere, leggere, matematica, geografia, scienze… senza rendercene conto e con pochissime risorse, abbiamo educato i nostri figli a casa. Noi genitori possiamo fare molto con molto poco per mantenere vivo il naturale desiderio di imparare dei nostri figli. Con questo corso voglio cambiare il concetto di homeschooling.
Arriva a breve!

Il blog

Scrivo soprattutto di genitorialità consapevole, Montessori e multilinguismo. Dai un’occhiata agli ultimi post.

Mamme, papà & bimbi
Non sappiamo come fare i genitori, lo impariamo ogni giorno. Questo è il mio essere madre, le mie piccole vittorie e le amare sconfitte, le mie verità scomode e le infinite lezioni di vita Montessori. E anche tutti i prodotti per bambini e i giocattoli che amiamo di più.
Metti in dubbio le autorità
Nella genitorialità ci va egoismo costruttivo
Un passo in più verso l'auto accettazione
E se si vuole divorziare dopo i figli?
Alex
Ci siamo dimenticati del nostro 10° anniversario di nozze!
Yoga non è solo la perfezione che vedi online
Educhiamo i nostri figli alla diversità
Appuntamenti romantici dopo i figli? Si fanno in casa!
La quarantena con i bambini (e attività senza pressione sociale)
Montessori
Un giorno, io incinta di Oliver, mio marito mi disse: "Perché non mettiamo un materasso a terra nella camera del bimbo?". "Mai e poi mai" fu la mia risposta. È proprio così, con un rifiuto, che iniziò il mio viaggio Montessori e da allora respiro, vivo e applico la filosofia in casa ogni giorno, iniziando da me. Educare i bambini inizia da noi genitori. Per questo ho creato corsi apposta per i genitori che vogliono intraprendere un'educazione alternativa.
Bambini in cucina: semplice ricetta disegnata
Burattini di verdure
Mosaico di fagioli e semi
Non sono perfetta. Sono consapevole
Carte dello yoga
Bambini al ristorante: ricalibriamo le aspettative
Non chiedere a tuo figlio di condividere i giocattoli
I "bravo" che intaccano l'autostima dei nostri figli
Il nostro compleanno Montessori
Come rendere una camera più Montessori (la cameretta creata da Deborah)
Vita sostenibile
Vivere in modo sostenibile per me non significa solo avere uno stile di vita più ecologico. Significa prendere decisioni sostenibili per il nostro pianeta, le persone che lo abitano, ma anche per la nostra vita, il nostro stile di vita e la nostra felicità. Significa cogliere ogni occasione quotidiana per evolvere come esseri umani, per essere più felici, più sani, più gentili, più responsabili e più premurosi — l'unico modo sostenibile per un futuro significativo.
Face yoga, lo yoga per il viso
La coppetta mestruale
Perché dovresti indossare lo stesso vestito due volte su Instagram
Il potere di creare abitudini (e perché dovresti farlo anche se poi le rompi)
Mangiare in maniera responsabile è la dieta del futuro (ti va di insegnarlo ai tuoi figli?)
Il potere di NON lamentarsi: puoi farlo per un mese intero?
Pulisci il tuo pianeta, per favore!
Infografia: 8 passi per passare ai pannolini lavabili
Una nota personale sulla felicità
Una nota personale sui social media
Prima volta su La Tela?
Ho preparato alcune collezioni di articoli che ho scritto nel corso degli anni. Magari trovi qualcosa che ti interessa.

Viaggi

Abbiamo venduto tutto per viaggiare il mondo per due anni. Ora siamo in Nuova Zelanda.

Libri

Nel 2020 ho scritto 4 libri per la collezione “Gioca e Impara con il metodo Montessori” a cura di Grazia Honegger Fresco. La collezione è un progetto del Corriere della Sera e de La Gazzetta dello Sport.

Abbiamo anche implementato con Oliver ed Emily i laboratori degli ultimi 15 volumi della collezione.

Podcast

Ti faccio compagnia per un tè o una passeggiata ogni venerdì con il mio podcast Educare con Calma.

ott 16, 2020 • 19m
La nostra routine con i bimbi
Mi chiedete spessissimo quale sia la nostra routine a casa con i bimbi e in questo episodio vi svelo che noi, una routine vera e propria, non ce l'abbiamo. Abbiamo una routine minima e indispensabile, che è un concetto che mi sono totalmente inventata su due piedi mentre parlavo a briglia sciolta in questo episodio, ma che credo funzioni davvero. Almeno per noi. La routine minima e indispensabile, secondo me, risponde anche a un altro "problema": trovo che ci bombardino spesso con l'idea del...
11
ott 9, 2020 • 24m
Sostenibilità: come sensibilizzare i bambini e i giovani adulti | Con Cristiana Cerri Gambarelli
In questa puntata a due voci di Educare con Calma – divisa a metà perché amo gli episodi corti - parliamo di sostenibilità e per farlo ho invitato mia sorella, Cristiana Cerri Gambarelli, project manager della Federazione dei Giovani Verdi Europei e un esempio per chiunque voglia intraprendere un viaggio nella sostenibilità: negli ultimi ha cambiato tutta la sua vita per ridurre la sua impronta di carbonio e per prendere ogni giorno decisioni più sostenibili per il nostro pianeta e in questa ...
10
ott 2, 2020 • 24m
Intraprendere un viaggio nella sostenibilità | Con Cristiana Cerri Gambarelli
In questa puntata a due voci di Educare con Calma – divisa a metà perché amo gli episodi corti - parliamo di sostenibilità e per farlo ho invitato mia sorella, Cristiana Cerri Gambarelli, project manager della Federazione dei Giovani Verdi Europei e un esempio per chiunque voglia intraprendere un viaggio nella sostenibilità: negli ultimi ha cambiato tutta la sua vita per ridurre la sua impronta di carbonio e per prendere ogni giorno decisioni più sostenibili per il nostro pianeta e in questa ...
9

Instagram

Aggiorno instagram quasi ogni giorno per stare “vicina” alla mia famiglia lontana.

Perché la Tela di Carlotta?
La Tela di Carlotta l’ho sognato. Una mattina mi sono svegliata e nei miei sogni avevo creato un blog chiamato proprio come il romanzo. E niente, l’ho fatto! Molti anni e infiniti alti e bassi dopo, questa ragnatela di pensieri e storie è il mio lavoro. Ci ho messo molto tempo a capire che tipo di presenza online volevo essere e oggi lo so: sono trasparente, mostro vita vera, non pubblicizzo, consiglio solo marchi sostenibili (e non perché mi pagano) e credo nel valore del mio blog e dei miei corsi — perché se non crediamo noi nel valore del nostro lavoro, nessuno ci crederà per noi.
Carlotta
Carlotta dreaming of La Tela
Lo so! Anche io sono triste che sia già finito!