🌸 La Tela di Carlotta
Accedi
it en es

Recensione della bici "da bimbo grande" woom 2 di Oliver

Avevo programmato questa recensione per metà aprile, ma non riesco ad aspettare fino ad allora per parlarti della nuova “bici da bimbo grande“ di Oliver.

Se ci segui su Instagram o Facebook, probabilmente sai già che Oliver chiedeva una bici da bimbo grande da mesi, e alla fine abbiamo trovato la bici perfetta: una bici 14” leggera di un’azienda austriaca chiamata woom, che sostiene di fare le migliori bici per bambini sul mercato.

Dopo averla vista in azione per due settimane, credo che abbiano ragione.

La leggerezza era uno dei nostri requisiti fondamentali

Oliver è un’anima indipendente, non ci ha mai permesso di portargli la sua balance bike, nemmeno in salita, nemmeno su per quei mille scalini che un giorno ci siamo ritrovati sulla strada del ritorno. La sua nuova bici doveva essere il più leggera possibile.

La bici Woom 2 pesa solo 5,3 kg, che la rende più leggera delle altre due marche che stavamo considerando.

E per dimostrarti che non mento, ecco una foto di Oliver scattata nei primi dieci minuti dopo essere usciti di casa per la prima volta con la sua nuova bici: voleva portarla giù dalla discesa da solo, e così ha fatto (cosa che, come puoi vedere sullo sfondo, io e zia Cri abbiamo trovato molto divertente ;-).

Volevamo i freni veri

Volevamo che Oliver passasse a una bicicletta a pedali “vera”, come quelle che userà per tutta la vita. Intuitivamente, non mi è mai piaciuto il concetto dei freni a contropedale, perché nella mia mente:

  • Rendono più difficile imparare a pedalare in avanti (ognuno degli amici di Oliver che ho visto su una bici per la prima volta, pedalava nella direzione sbagliata)
  • Rendono più difficile mettere i pedali nella posizione corretta per iniziare a pedalare
  • Ritardano il momento di abituarsi ai freni che io e te usiamo sulle nostre bici (i “freni veri”, insomma). Frenare è un'abilità estremamente importante quando si va in bicicletta, perché aspettare ad impararla?

Sono stata felicissima di scoprire che i creatori di Woom la pensano esattamente come me, e non solo mettono freni veri sulle loro biciclette per bambini, ma li codificano a colori in modo che i più piccoli non possano confonderli. È molto più facile che un bambino reagisca velocemente se gli dici “usa il freno verde” invece di “usa il freno destro/posteriore”.

Inoltre, come puoi vedere nella foto, la leva è facile da raggiungere anche per le manine di Oliver di tre anni, ed è morbida da premere, quindi Oliver non deve usare molta forza per frenare.

Com’è possibile che il limitatore dello sterzo non fosse sulla mia lista di priorità?

Le uniche volte in cui Oliver è caduto con la sua balance bike—è un bimbo molto prudente, ma dopo un anno da equilibrista di bicicletta era piuttosto intraprendente—è stato quando ne ha perso il controllo perché il manubrio si è girato. Ovvio!

La woom 2 ha un limitatore dello sterzo che impedisce proprio che questo accada e sono sicura che ci risparmierà un paio di spaventi! Quando ho visto questa caratteristica, ho avuto una sorta di momento “lampadina”: ovviamente una bici da bambino ha bisogno del limitatore dello sterzo!

Non sono necessari attrezzi per regolare l'altezza del sedile (grazie, Woom!)

Per sollevare il sedile della balance bike di Oliver avevamo sempre bisogno di un attrezzo, cosa non semplice quando eravamo per strada.

Come ci si aspetta, la bici woom 2 ha un morsetto a rilascio rapido per regolare il sedile, che è venuto molto utile quando un orgoglioso Oliver ci ha chiesto di alzare il sedile, non una, non due, ma tre (!) volte durante il suo primo giro!

Ogni dettaglio è ben progettato e pensato attentamente

E quando dico tutto, intendo tut-to!

• Il telaio in alluminio ha il centro di gravità basso, che significa che la bici tende a stare in posizione verticale e il bambino si sente più sicuro alla guida.

• Il sedile ha un tessuto protettivo sui lati in modo che non si graffi quando la si parcheggia contro un muro o—pur sempre di bambini si tratta—per terra.

• La protezione della corona integrata assicura che i pantaloni non si sporchino o rimangano incastrati (ed è molto più elegante di quella di altre marche).

• Le gomme sono pensate per una tenuta ottimale, che è particolarmente importante per i bambini—conosciamo tutti quello sguardo nei loro occhi quando vedono una pozzanghera o un tratto di terra strana e pensano “mo ci pedalo dentro!”.

• Tutto è perfettamente regolato dai tecnici di Woom. Quando la Woom 2 arriva a casa tua, basta avvitare il manubrio con una sola vite, attaccare i pedali e voilat. È velocissimo!

Il casco è un must!

Il casco woom è un’opera d’arte in sé. La fibbia è magnetica, quindi Oliver può chiuderla davvero senza il nostro aiuto; lo speciale “paraurti” frontale in morbida gomma funge sia da visiera da sole e pioggia, sia da protezione per il viso; e il logo grande sul lato è di materiale riflettente, quindi migliora la visibilità al buio (qui nella Costa del Sol non ne avremo mai bisogno, ma mi piace che Woom ci abbia pensato!).

Ah, e quando prendi il casco per la prima volta, cara mamma, dacci uno sguardo dentro: c’è un messaggio speciale per il tuo bambino che ti piacerà tanto! ;-)

Cosa cambierei di questa bici?

Questa bici è perfetta. È perfettamente pensata, leggera e stabile, adorabile e incredibilmente comoda a giudicare dal fatto che Oliver non vuole mai scendere. Non c’è niente (zero al cubo!) che vorrei cambiare—lo so, non succede mai!

Anzi, no, è un bugia, una cosina la vorrei cambiare: mi piacerebbe aver trovato la marca Woom prima e aver fatto iniziare Oliver con la Woom 1, la loro balance bike che ha il freno posteriore. Frenare è di gran lunga la cosa alla quale Oliver sta avendo più difficoltà ad abituarsi: preme il freno senza problemi se glielo ricordiamo, ma se no istintivamente usa ancora i piedi prima del freno. Se avesse imparato con la Woom 1, frenare ora sarebbe un gioco da ragazzi, anzi… da ciclisti!

Le avventure di Oliver ciclista

Mi sono anche divertita a preparare un video dei primi giorni di Oliver in bicicletta (compreso il suo primissimo tentativo!)… ci ha lasciato tutti senza parole! Alza il volume ;-)


Disclaimer

Siamo orgogliosi ambasciatori di woom da oltre due anni. Abbiamo scelto woom dopo un’approfondita ricerca online, li ho contattati e sono stati felici di collaborare. Migliaia di chilometri dopo, continuo a credere che Woom produca le migliori biciclette per bambini sul mercato, in tutto il mondo. Per questo continuo a scriverne.

🌸 I link in questo articolo sono affiliati: se li usi quando acquisti la tua bici (tra l’altro, ora inviano direttamente anche in Spagna!), tu paghi lo stesso, ma io guadagno una piccola commissione che mi aiuta a tenere in vita questo blog. Grazie!

Questi sono i prodotti di woom che abbiamo avuto finora e che posso consigliarti:

woom 1

woom 2

woom 3

Surfboard

Casco

Borsa porta bici woom


Questo è un post sponsorizzato. Ho contattato Woom per conto mio e loro sono stati così gentili da inviarci la woom 2 di Oliver e la woom 1 di Emily. Da allora abbiamo continuato a collaborare.