Recensione della bici da equilibrio Woom 1 di Emily + balance board

Lasciami un commento
Aiutami a crescere
ItalianoEnglishEspañol

Ormai lo sapete tutti, adoro le bici Woom. Sono davvero convinta che siano le migliori bici per bambini che esistano sul mercato. Negli ultimi due anni ho visto decine di bambini (incluso Oliver) montarcisi e pedalare al primo tentativo, e non mi stancherò mai di ripeterlo: è la bici!

Quindi, quando è arrivato il momento di scegliere una bici da equilibrio per Emily, non ho avuto dubbi: Woom 1.

Come sempre, sarò onesta al 100%: la prima bici da equilibrio di Oliver è stata la Chicco Red Bullet che costa 30€: ci è piaciuta e l’abbiamo usata tantissimo. Leggera, economica, Oliver la adorava!

Ma ora che Emily usa la sua Woom 1 da quattro mesi, non ho dubbi che se avessi conosciuto Woom allora, ci avrei investito e avrei scelto Woom invece di Chicco.

Per tre ragioni:

  1. Il freno
  2. L’altezza
  3. La tavola di equilibrio

1. È fondamentale imparare a frenare il più presto possibile

Quando Oliver ha iniziato sulla sua Woom 2 (puoi trovare una recensione qui), ha faticato ad imparare ad usare il freno, che è particolarmente importante quando un bambino passa da una bici da equilibrio a una a pedali con la stessa sicurezza: con i pedali si va più veloci e più veloce arrivano gli ostacoli!

Emily ha appena compiuto due anni e se le ricordo di frenare, lo fa già. Le sue manine riuscivano a raggiungere il freno (ha solo quello destro, posteriore, così i bambini si abituano ad usarlo come freno principale) e “schiacciarlo” già quando aveva 20 mesi.

2. È più bassa, quindi i bambini possono iniziare prima

Quando Emily ha iniziato a usare la sua Woom 1 a casa aveva solo 18 mesi: la bici era ancora grande, ma lei poteva sedercisi su e toccare terra con i piedi (ed Emily è una bimba petite).

Woom 1 è l’unica bici da qui libraio che ho visto che sia così bassa da permettere ad Emily di andarci così presto (which is priceless!): poi siamo andati in Canada per due mesi e così ha iniziato ufficialmente ad usarla in strada quando aveva 20 mesi.

3. La balance board di Woom è troppo divertente!

O almeno così sembra 😉 È una tavola che si attacca al marco della bici e il bimbo può metterci i piedi sopra e stare in equilibrio quando prende velocità.

Quando un paio di settimane fa Emily ha iniziato a prendere velocità e poi sollevare i piedi da terra per stare in equilibrio per alcuni metri, abbiamo attaccato la “balance board” di Woom alla bici. Non la sta ancora usando, ma penso che sia solo questione di tempo.

Woom vende anche una borsa a tracolla per portare la bici quando il tuo bambino è stanco!

Beh, non c’è nient’altro da aggiungere, Woom pensa davvero a tutto — questo è uno dei motivi per cui li adoro! E sì, sono una fan sfegatata!

In questo video, oltre al primissimo tentativo di Emily, puoi anche vedere quanto la bici sia leggera e facile da trasportare nella sua borsa Woom (lo dimostra papà Alex sui rollerblades!).

BONUS: Woom fa il miglior casco sul mercato!

L’ho scritto anche nella recensione della Woom 2 di Oliver: il casco è un’opera d’arte in sé (e ha ricevuto vari premi nel 2018!).

La fibbia è magnetica, quindi Emily riesce a chiuderla senza il nostro aiuto sin dall’inizio; lo speciale “paraurti” frontale in gomma funge sia da visiera per sole e pioggia, sia da protezione per il viso; e il grande logo laterale è fatto di pellicola riflettente, quindi migliora la visibilità al buio: sfortunatamente il nostro diavolo della Tasmania, Emily, l’ha tolto tutto, quindi potresti non vederlo nelle foto, ma ti assicuro che c’è!

Insomma, posso dire ufficialmente: benvenuta sulle due ruote, Emily!

E il più felice è senza dubbio Oliver…

L’unica cosa che cambierei

La bici Woom 2 di Oliver ha una leva per alzare o abbassare il sellino che è molto comoda: per alzare o abbassare il sellino della bici Woom 1, invece, si ha bisogno di un cacciavite (cosa che onestamente non mi spiego), che non è affatto comodo per strada.


Aiutami a crescere

Starter kit block

Vuoi portare Montessori a casa tua?

Io l'ho fatto e posso aiutarti! Questo è il corso pratico che avrei voluto trovare io stessa due anni fa, quando ho dato i primi passi nella filosofia Montessori. Il corso è tutto online, 100% flessibile e ti dà accesso ad una sezione FAQ privata e personalizzata in cui risponderò personalmente a qualsiasi domanda!

E in più costa come un libro!

Voglio sapere di più →



Vai di fretta?

Iscriviti alla mia newsletter settimanale per ricevere gli ultimi post direttamente in mail. Solo una mail al mese. No spam (giurin giuretto!) 🙂


Ti potrebbe anche piacere…

Ho personalmente selezionato questi articoli per te così puoi continuare a leggere.


Articoli famosi…

Questi articoli hanno avuto un sacco di successo. Magari piacciono anche a te.


Ultimi articoli…

Appena pubblicati e pronti per essere letti tutti d'un fiato.

Imprint  ·  Privacy Policy