La Tela di Carlotta
it en es

Non vuole chiedere scusa!

mar 9, 2021

❌ Chiedi scusa immediatamente!

❌ Guarda che cosa hai fatto!

Se un bambino che non vuole chiedere scusa è perché non è ancora pronto. Tu sei sempre pronto/pronta a chiedere scusa immediatamente quando ferisci qualcuno? No. Perché allora pretendi che tuo figlio lo faccia? Ridere o gridare no e scappare via sono comportamenti normali di un bambino che sa di aver fatto una cosa sbagliata ma non sa come gestire la situazione.

✅ Posso aiutarti a chiedere scusa? (a tuo figlio quando è calmo)

✅ Stai bene? (alla vittima)

Prima di tutto, rivolgiti alla vittima per modellare con il tuo comportamento quello che vorresti che facesse tuo figlio di fronte a un'ingiustizia. Dagli tempo per processare, aspetta che si calmi, mantieni la calma tu, abbi empatia, non forzarlo a chiedere scusa e, invece, offriti di aiutarlo a farlo.

Approfondisco nell'episodio 36 del mio podcast Educare con Calma. Dura solo 5 minuti, apposta per renderlo accessibile a tutti/e!

Dimmi che cosa ne pensi

Ti è piaciuto? Sei d’accordo? Mi piacerebbe sapere che cosa ne pensi.

Commenti

Maria • mar 14, 2021

Spesso in queste occasioni si aggiunge la "pressione" del giudizio delle altre madri sul tuo bambino che ai loro occhi si comporta da "maleducato" e su di te che "non lo sai educare"... Le madri tra loro non sono molto gentili, non capisco perché..

🌸 Carlotta • mar 15, 2021

Concordo! Quello è sicuramente un episodio del podcast che ho in coda: volevo includerlo in questo, ma credo abbia un'importanza a sé 🌸

Penso che questi ti piaceranno

La missione de La Tela è accompagnare papà e mamme nel viaggio della genitorialità e dare opportunità a genitori di talento di condividerlo nello Shop.

Nella mia newsletter ti racconto (circa una volta al mese, ma soprattutto quando mi sento ispirata) aneddoti e progetti personali e pensieri a random – nelle precedenti ho parlato del dolore due bambini, del mascherare le nostre emozioni di adulti, di come continueremo a viaggiare questa estate…

Ciao! Ti va di conoscere i miei progetti futuri e la mia ragnatela di pensieri?
Lo so! Anche io sono triste che sia già finito!