La Tela di Carlotta

Starter kit per insegnare Jolly Phonics ai tuoi bambini

nov 24, 2014

Quando anni fa iniziai ad insegnare con il metodo Jolly Phonics, rimasi scioccata dai prezzi. Jolly Phonics è la gallina dalle uova d’oro degli insegnanti d’inglese (per me il metodo migliore che esista sul mercato), ma le sue uova non sono affatto economiche.

Quando lo si fa di lavoro come me non si bada a spese, ma capisco che un genitore abbia piacere di trovare, se ci sono, soluzioni più abbordabili. Quindi ho deciso di guardarmi in giro e dare ai genitori dei miei studenti delle alternative un po’ più economiche, in modo che possano ripassare in casa con i loro figli dopo la nostra lezione (lo dico sempre, i genitori sono le vere star delle mie lezioni e li ringrazio sempre immensamente!).

Ho già parlato dei vantaggi del metodo Jolly Phonics per insegnare a leggere e scrivere ai bimbi e ora vi lascio di seguito uno “starter pack”, ovvero una lista di prodotti e siti fondamentali per iniziare il cammino con i vostri bambini.

Libro delle canzoni

Se volete seguire il metodo Jolly Phonics, la prima cosa di cui avete bisogno sono le canzoncine. nel libro originale Jolly Phonics, che trovate qui (~8€) contiene i 42 suoni con relative canzoncine su CD, testi delle canzoni (per i genitori) e movimenti da fare mentre si canta.

In alternativa, alcuni genitori che non usano CD (come la sottoscritta) mi hanno detto di aver scaricato tutte le canzoni da YouTube, estraendo l’audio dal video qui sopra (facile con questo sito web). L’unico inconveniente è che in questo modo vi ritrovate con un solo file in cui le canzoni non sono divise in piste audio e non seguono l’ordine dei gruppi di Jolly Phonics (bensì quello alfabetico): per trovarne una bisogna andare avanti e indietro a tentativi.

Questo video qui sopra, invece, presenta le canzoni secondo l’ordine corretto dei gruppi di Jolly Phonics, ma la pronuncia è in inglese americano (a me non dispiace, ma Jolly Phonics è britannico quindi tendo ad usare le canzoni originali).

Il Libro dello Studente Jolly Phonics

Esistono tre Libri dello Studente, chiamati Pupil Book 1, 2, 3. All’inizio, per vari mesi, avrete bisogno solo del libro 1, che potete trovare qui (~4€). Questo contiene una pagina per ognuno dei 42 suoni base con un esercizio che insegna a scrivere la lettera, uno con immagini in cui bisogna trovare l’intruso (l’immagine che non ha il suono che si sta studiando) e una serie di parole da leggere. Per farvi un esempio, ecco le pagine in bianco e nero (le originali sono coloratissime e dai colori sgargianti) dei suoni S, AI (che si legge /ei/) e TH.

Una volta terminato il Pupil Book 1, si può procedere con il 2 e poi con il 3, che contengono rispettivamente suoni e parole sempre più complicati.

Le carte dei fonemi

Queste carte sono meravigliose. Ognuna rappresenta un suono e si possono usare per introdurre una nuova lettera (o fonema), praticare quelle già imparate e per fare divertenti giochi di spelling.

Le carte originali Jolly Phonics sono un ottimo strumento, ma non sono economiche (~45€ per il set intero). Per i genitori che preferiscono spendere un po’ meno, ho trovato un’alternativa che per me è fantastica (e fa risparmiare circa 15€): le carte di Read Write Inc (che io stessa ho comprato e uso insieme a quelle di Jolly Phonics). I fonemi sono gli stessi, l’unica cosa che cambia è l’immagine rappresentata per ogni fonema.

Se Jolly Phonics usa ANTS per la lettera A, Read Write Inc usa APPLE. Mi piace che i bambini imparino da subito a fare collegamenti nella loro mente e queste carte sono ottime per iniziare a collegare uno stesso fonema a parole diverse.

Trovate le carte di Read Write Inc su Amazon (bisogna comprare sia il Set 1 sia il Set 2&3 per avere tutti i suoni).

Due piccoli consigli:

  • Visto che le carte sono di cartoncino non lucido, io ho fatto rilegare le mie in plastica trasparente in una copisteria (come potete vedere nell'immagine sopra).
  • Nelle carte di ReadWriteInc, manca il fonema complicato IE (che si legge "ai", per esempio in parole come "tie" e "pie"), che esiste invece in Jolly Phonics. Visto che credo sia un fonema importante, l'ho creato in .pdf per quei genitori che hanno deciso di acquistare queste carte e lo condivido anche con voi. Non è nulla di speciale, ma serve al suo scopo. Basta stamparlo su cartoncino bianco A4 e rivestirlo con carta adesiva trasparente.

Libri da leggere

Leggere è fondamentale per imparare a leggere! Fin da subito, è importante abituare i bambini a leggere in inglese. Jolly Phonics ha un’ampia collezione di libri di diversi livelli (in ordine di difficoltà, i livelli sono: rosso, giallo, verde e blu) che avrete forse visto nelle foto del mio post precedente, ma non sono proprio economici: ogni libricino di poche pagine costa 2,50€ e ce ne sono circa 20 per ogni livello.

In alternativa, io consiglio spesso un sito web che è assolutamente imprescindibile per chiunque voglia insegnare inglese ai propri figli/studenti. Si chiama Oxford Owl e offre una collezione di oltre 250 e-books completamente gratuiti. Certo, non sono pensati per il metodo Jolly Phonics, ma ogni libro è il benvenuto.

Basta registrarsi, andare alla Biblioteca (Library) nella sezione Reading e scegliere un libro. E funzionano anche sull'iPad!

Ma come fa mio figlio a leggere se non sa leggere?

All’inizio non leggerà da solo, sarà Oxford Owl a leggere per lui! Infatti, ogni libro ha l’audio (un perfetto accento britannico) che lo converte in audio libro. E poco a poco, attraverso molte ripetizioni dello stesso libro e di libri diversi, lo vedrete bisbigliare le parole insieme alla voce registrata.

Non solo, vedere le parole sulla pagina, ascoltarle e girare le pagine crea un’ottima esperienza didattica, anche se il bambino non legge ancora o non capisce appieno quello che ascolta. All’inizio, è l’abitudine a leggere che stiamo sviluppando.

Commenti

Claudio • nov 26, 2014

La nostra Arianna ha ancora 1 anno e 7 mesi ma penso che non appena "Parlera'" mi procurero' tutto questo materiale! Riguardo il file dela traccia audio estratta dal video, con un programma di editing audio (ce ne sono tantissimi gratuiti) potresti facilmente spezzettarlo nelle varie canzoncine...Se hai bisogno di aiuto fai pure un fischio!

Carlotta • nov 27, 2014

Grazie per il tuo commento, Claudio! Vedrai come vi divertirete e quanto imparerete con Jolly Phonics, non solo Arianna, ma anche voi genitori! Sì, io che sono tecnologissima lo spezzetterei in un attimo, ma purtroppo per chi non ha dimestichezza non è così semplice. (Comunque, per chi ci volesse provare, io — da Apple user — uso da sempre GarageBand che è semplicissimo e molto intuitivo :-)

Lucy • gen 30, 2017

ciao carlotta, innanzitutto tanti auguri per la nuova avventura a 4! e grazie ancora per tutti i tuoi consigli e per il tempo che ci dedichi. La mia piccolina oggi ha un anno e vorrei trovare delle simpatiche canzoncine in inglese con i relativi movimenti da fare assieme. In questa tua raccolta mi sembra sia tutto un po' impegnativo per la sua età...oppure no? Grazie mille per tutti i tuoi consigli...a presto lucy

🌸 Carlotta • gen 31, 2017

Ciao Lucy e grazie per il tuo commento (e per seguirmi… La Tela non sarebbe nulla senza i miei lettori)! Ho da poco scritto un post che sono sicura ti piacerà: https://www.lateladicarlotta.com/insegna-inglese-ai-tuoi-figli-in-casa-con-super-simple-songs/. Parti da qui per introdurre l'inglese, con queste canzoncine che noi adoriamo e cantiamo ogni giorno, e non rimarrai delusa! Un abbraccio a te e tanti auguri alla tua piccola! 🌸

Chetta • dic 18, 2018

Ciao Carlotta sono d'accordissimo e hai scritto dei magnifici consigli e suggerimenti. Sono contenta di averti trovata. Grazie e spero di ricevere al più presto altri tuoi metodi per insegnare a leggere e a scrivere.
Grazie e a presto spero.
Chetta Rella

🌸 Carlotta • gen 4, 2019

Grazie per il tuo commento. Sfortunatamente non scrivo più sull’insegnamento da tempo, perché il blog ha preso un’altra direzione e in più ho smesso di insegnare (proprio per dedicarmi al blog), ma su internet troverai (e YouTube) un sacco di info su Jolly Phonics. Un abbraccio

Vittoria • set 18, 2019

Ciao Carlotta, articolo interessantissimo! ti volevo chiedere, per iniziare ad insegnare col metodo Jolly Phonics, non servono anche i workbooks da 1 a 7? Le cards poi mi pare non si trovino più su Amazon o perlomeno non ho capito quale set andrebbe acquistato.
Grazie mille in anticipo se mi vorrai rispondere!
Vittoria

Dimmi che cosa ne pensi

Ti è piaciuto? Sei d’accordo? Mi piacerebbe sapere che cosa ne pensi.

Penso che questi ti piaceranno

Corsi online

Aiuto mamme e papà ad essere genitori più consapevoli e ad affiancare la scuola (o scegliere l’homeschooling) nell’educazione dei figli.

Educare a lungo termine

Filosofia Montessori, disciplina positiva ed educazione gentile: linee guida per genitori.
La genitorialità è più semplice quando si ha una guida da seguire. Con questo corso inizierai la tua personale trasformazione interiore per diventare un genitore che educa con rispetto (per se stesso e per i figli), imparerai a usare empatia, comprensione e pazienza nelle crisi e troverai alternative ai metodi classici dell’educazione tradizionale, come minacce, castighi e punizioni. I bambini sono il futuro del nostro pianeta e il cambiamento può solo iniziare in casa.

Co-schooling: educare a casa

La scuola non basta. Siamo i primi e i migliori educatori dei nostri figli.
Quando siamo partiti per un'avventura di due anni intorno al mondo, non pensavamo di fare homeschooling. Pensavamo che il viaggio avrebbe insegnato abbastanza a tutti e così è stato. Ma, applicando la filosofia Montessori, ci è venuto spontaneo seguire gli interessi di Oliver ed Emily mano a mano che sorgevano: scrivere, leggere, matematica, geografia, scienze… senza rendercene conto e con pochissime risorse, abbiamo educato i nostri figli a casa. Noi genitori possiamo fare molto con molto poco per mantenere vivo il naturale desiderio di imparare dei nostri figli. Con questo corso voglio cambiare il concetto di homeschooling.

Il blog

Scrivo soprattutto di genitorialità consapevole, Montessori e multilinguismo. Dai un’occhiata agli ultimi post.

Mamme, papà & bimbi
Non sappiamo come fare i genitori, lo impariamo ogni giorno. Questo è il mio essere madre, le mie piccole vittorie e le amare sconfitte, le mie verità scomode e le infinite lezioni di vita Montessori. E anche tutti i prodotti per bambini e i giocattoli che amiamo di più.
Audiolibri di storie reali per bambini
Non proiettiamo le nostre insicurezze sui nostri figli
Metti in dubbio le autorità
Nella genitorialità ci va egoismo costruttivo
Un passo in più verso l'auto accettazione
E se si vuole divorziare dopo i figli?
Alex
Ci siamo dimenticati del nostro 10° anniversario di nozze!
Yoga non è solo la perfezione che vedi online
Educhiamo i nostri figli alla diversità
Montessori
Un giorno, io incinta di Oliver, mio marito mi disse: "Perché non mettiamo un materasso a terra nella camera del bimbo?". "Mai e poi mai" fu la mia risposta. È proprio così, con un rifiuto, che iniziò il mio viaggio Montessori e da allora respiro, vivo e applico la filosofia in casa ogni giorno, iniziando da me. Educare i bambini inizia da noi genitori. Per questo ho creato corsi apposta per i genitori che vogliono intraprendere un'educazione alternativa.
Prenditi cura della donna dietro la madre
Montessori express: domanda invece di correggere
Montessori express: descrivi invece di criticare
Un esempio di come pratico l'empatia con i miei figli
Come mostro empatia ai miei figli
Buon 4° compleanno, Emily!
Il capodanno Montessori
Il tavolo della pace Montessori
Audiolibri di storie reali per bambini
10.000 followers su Instagram!
Vita sostenibile
Vivere in modo sostenibile per me non significa solo avere uno stile di vita più ecologico. Significa prendere decisioni sostenibili per il nostro pianeta, le persone che lo abitano, ma anche per la nostra vita, il nostro stile di vita e la nostra felicità. Significa cogliere ogni occasione quotidiana per evolvere come esseri umani, per essere più felici, più sani, più gentili, più responsabili e più premurosi — l'unico modo sostenibile per un futuro significativo.
Face yoga, lo yoga per il viso
La coppetta mestruale
Perché dovresti indossare lo stesso vestito due volte su Instagram
Il potere di creare abitudini (e perché dovresti farlo anche se poi le rompi)
Mangiare in maniera responsabile è la dieta del futuro (ti va di insegnarlo ai tuoi figli?)
Il potere di NON lamentarsi: puoi farlo per un mese intero?
Pulisci il tuo pianeta, per favore!
Infografia: 8 passi per passare ai pannolini lavabili
Una nota personale sulla felicità
Una nota personale sui social media
Prima volta su La Tela?
Ho preparato alcune collezioni di articoli che ho scritto nel corso degli anni. Magari trovi qualcosa che ti interessa.

Viaggi

Abbiamo venduto tutto per viaggiare il mondo per due anni. Ora siamo in Nuova Zelanda.

Libri

Nel 2020 ho scritto 4 libri per la collezione “Gioca e Impara con il metodo Montessori” a cura di Grazia Honegger Fresco. La collezione è un progetto del Corriere della Sera e de La Gazzetta dello Sport.

Abbiamo anche implementato con Oliver ed Emily i laboratori degli ultimi 15 volumi della collezione.

Podcast

Ti faccio compagnia per un tè o una passeggiata ogni venerdì con il mio podcast Educare con Calma.

gen 22, 2021 • 24m
La pazienza va coltivata senza scorciatoie
In questo episodio di Educare con Calma parliamo della pazienza dei bambini e di come coltivarla (la pazienza non è innata, nemmeno per Oliver ed Emily che vi sembrano tanto pazienti!). E visto che non ho trucchi o metodi specifici (o magari giusto un paio 😉), vi racconto tanti aneddoti e situazioni in cui noi abbiamo dato l’opportunità ai nostri figli di coltivare la pazienza. Spero che possano ispirarvi e motivarvi a ricercare opportunità anche con i vostri figli. Vi lascio anche un articol...
27
gen 20, 2021 • 06m
Montessori in 5': domanda invece di correggere
In questo episodio di Montessori in 5' ti invito a smettere di correggere i tuoi figli in continuazione e ti suggerisco una semplice domanda che ti aiuterà a farlo. È un minuscolo cambiamento che può aiutarti a ridurre l'attrito e le lotte di potere con i tuoi figli. A casa nostra funziona come per magia, sono sicura che aiuterà anche te! -- Come appoggiare il podcast: Io non faccio pubblicità e non accetto sponsor, perché le pubblicità mi danno fastidio e non voglio sottoporvi a più pubblici...
26
gen 15, 2021 • 20m
Come "montessorizzare" la casa per dare indipendenza ai bambini
In questo episodio di Educare con Calma parliamo di come offrire indipendenza in casa attraverso l'ambiente. Vi parlo dell'importanza dell'ambiente (anche nelle scuole Montessori), di quanto sia importante apportare piccoli cambiamenti in casa per dare più indipendenza ai bambini, e anche di come purtroppo questo non sia sufficiente… Questo tema è uno dei primi che avevo in mente di trattare sul podcast… meglio tardi che mai! 🌸 -- Come appoggiare il podcast: Io non faccio pubblicità e non acc...
25

Instagram

Aggiorno instagram quasi ogni giorno per stare “vicina” alla mia famiglia lontana.

Perché la Tela di Carlotta?
La Tela di Carlotta l’ho sognato. Una mattina mi sono svegliata e nei miei sogni avevo creato un blog chiamato proprio come il romanzo. E niente, l’ho fatto! Molti anni e infiniti alti e bassi dopo, questa ragnatela di pensieri e storie è il mio lavoro. Ci ho messo molto tempo a capire che tipo di presenza online volevo essere e oggi lo so: sono trasparente, mostro vita vera, non pubblicizzo, consiglio solo marchi sostenibili (e non perché mi pagano) e credo nel valore del mio blog e dei miei corsi — perché se non crediamo noi nel valore del nostro lavoro, nessuno ci crederà per noi.
Carlotta
Carlotta dreaming of La Tela
Lo so! Anche io sono triste che sia già finito!