Lifestyle blog di Carlotta Cerri
ItalianoEnglishEspañol

Trucchi facili e veloci per genitori: come far sì che i bambini piccoli mantengano le promesse

2 commenti
Aiutami a crescere
ItalianoEnglishEspañol

Non succede anche a te tutte le volte? Fai un patto con i tuoi bambini, scendi a compromessi, loro sono d’accordo, e poi… si dimenticano. A volte davvero non vogliono rispettare i patti, ma la maggior parte delle volte—bisogna dirlo—la loro mente non è così machiavellica, si dimenticano davvero e nel giro di pochi minuti.

Questo è un trucco facile e veloce che io e Alex abbiamo iniziato ad usare per assicurarci che Oliver mantenga le sue promesse e rispetti gli accordi presi.

Lo registriamo mentre accetta ciò che vogliamo che accetti. È a prova di tempo!

Ultimamente, per esempio, Oliver vuole sempre vedere due episodi di Curious George prima di andare a dormire, e quando si rende conto che è una battaglia che non può vincere, cerca sempre di convincerci a farlo addormentare sul divano in sala.

Così, una sera lo abbiamo registrato mentre accettava le nostre condizioni e quando ha provato a uscire dal patto (10 minuti dopo), gli abbiamo mostrato il video. Si è ricordato del nostro accordo (e in realtà era abbastanza sorpreso di vedere se stesso mentre accettava) e abbiamo evitato una lotta di potere. Gli abbiamo mostrato questo video (qui sotto) molte volte da allora, e funziona sempre!

La cosa più importante, ho notato, è dire le cose in maniera chiara e fare domande alle quali i bimbi rispondano attivamente (invece di spiegare il patto a parole senza coinvolgere i bimbi).

Provaci la prossima volta che ti trovi di fronte ad una lotta di potere, sono sicura che funzionerà!

In questo caso, il video è in inglese, ma se non lo capisci questo è quello che dicono: 

Alex: “Quanti episodi di Curious George guardiamo?”
Oliver: “Uno, non due, non tre, non quattro, non cinque, non sei”
Alex: “E poi cosa facciamo?”
Oliver: “Ci laviamo i denti”
Alex: “No, quello lo facciamo prima”
Oliver ripete: “Lavare i denti no”
Alex: “Andiamo a dormire”
Oliver: “Sì”
Alex: “Andiamo a dormire nel letto”
Oliver: “Sì”
Alex: “Non qui”
Oliver: “No”
Alex: “Non in cucina”
Oliver: “No”
Alex: “Non nella tenda”
Oliver: “No”
Alex: “Andiamo nel letto di Oliver, ok?”
Oliver: “Sì, ok” 


Aiutami a crescere

Starter kit block

Vuoi portare Montessori a casa tua?

Io l'ho fatto e posso aiutarti! Questo è il corso pratico che avrei voluto trovare io stessa due anni fa, quando ho dato i primi passi nella filosofia Montessori. Il corso è tutto online, 100% flessibile e ti dà accesso ad una sezione FAQ privata e personalizzata in cui risponderò personalmente a qualsiasi domanda!

E in più costa come un libro!

Voglio sapere di più →


La donna dietro le parole

Sono una trentenne, trilingue, mamma montessori e 88% paleo. Insegnante di lingue per lavoro, blogger e ballerina per passione.

Leggi di più su di me →

Ti è piaciuto? Sei d'accordo? No? Dimmelo in un commento.

Se preferisci, puoi anche mandarmi un tweet o scrivermi in privato.

  1. Such a great idea! And sweet example. Thanks for sharing that video!!


Vai di fretta?

Iscriviti alla mia newsletter settimanale per ricevere gli ultimi post direttamente in mail. Solo una mail al mese. No spam (giurin giuretto!) 🙂


Ti potrebbe anche piacere…

Ho personalmente selezionato questi articoli per te così puoi continuare a leggere.


Articoli famosi…

Questi articoli hanno avuto un sacco di successo. Magari piacciono anche a te.


Ultimi articoli…

Appena pubblicati e pronti per essere letti tutti d'un fiato.

Imprint  ·  Privacy Policy