La Tela di Carlotta
it en es

Un on the road con bambini piccoli per Quebec e Ontario

gen 22, 2021

Nell'estate del 2018 abbiamo trascorso due mesi in Canada (che è anche dove abbiamo avuto la pazza idea di diventare viaggiatori a tempo pieno, tra l'altro 😉).

Quello che probabilmente non sai è che dopo aver trascorso un mese nella splendida Montreal di cui abbiamo adorato ogni minuto (puoi leggere la mia guida di viaggio Montreal con bimbi piccoli nei post consigliati qui sotto), abbiamo fatto un on the road incredibile: 20 giorni in macchina tra Quebec e Ontario, visitando posti meravigliosi e vivendo esperienze da favola (letteralmente).

Noi abbiamo fatto un giro circolare Montreal-Ottawa-Toronto-Thousand Islands-Montreal, ma puoi farlo in qualsiasi direzione e da qualsiasi punto di partenza!

Quebec City non è nell'elenco, perché l'abbiamo visitata in un fine settimana mentre eravamo a Montreal (c'è un treno di 3 ore che va da Montreal a Quebec City, molto comodo), ma la consigliamo vivamente.

Un on the road circolare in Quebec e Ontario

Questo giro è stato pensato per non dover guidare più di 2 ore da un posto all'altro (e magari un po' di meno): all'epoca Emily aveva 18 mesi e Oliver 3 anni, quindi abbiamo pianificato le ore di macchina intorno ai loro sonnellini.

Montebello e Fairmont Hotel

Fairmont Hotel
Montebello

Da Montreal siamo andati a Montebello e abbiamo trascorso un paio di notti al maestoso hotel Fairmont (uno degli ultimi hotel esistenti costruito interamente in legno… affascinante!). È un bellissimo resort dove puoi anche noleggiare biciclette (con un trailer, se necessario) e pedalare attraverso la foresta e fino alla città, dove abbiamo visto cavalli e ci siamo fermati al parco giochi; si può anche andare in canoa nel lago, utilizzare la piscina e la sauna, e ha un bel parco giochi e mini cricket nel giardino antistante.

Parc Omega

Parc Omega Wi-Tent
Parc Omega Wi-Tent

Abbiamo trascorso un giorno e una notte al Parc Omega. La giornata è stata piacevole, abbiamo guidato per il parco e dato da mangiare a tutti gli animali che si aggirano liberi in spazi molto grandi (eccetto "l'orso cannella", che secondo noi aveva troppo poco spazio). Ma quello che ci è piaciuto di più è stato la notte! Siamo stati in una delle Wi-Tent, siamo andati ad osservare i lupi e gli orsi dalla passerella e abbiamo avuto un incontro da favola con un gruppo di cervi che sono venuti a bere dallo stagno e rubare le nostre mele 😍. Non lo dimenticheremo mai!

Ottawa

Parliament Hill
Canada Aviation and Space Museum

Non volevamo lasciare il Canada senza aver visto la capitale, ed sono felice di esserci andata. Il Parliament Hill, con la sua atmosfera gotica, merita sicuramente una passeggiata, ma per una bella foto di questo bellissimo edificio è meglio andare al Canadian Museum of History: questo museo è stupendo di per sé, ma noi l'abbiamo visitato principalmente per portare i bambini al Children's Museum (ne vale davvero la pena!).  

Con due bimbi piccoli, abbiamo deciso che la National Gallery sarebbe stata un po' troppo, così abbiamo deciso invece di visitare il Canada Aviation and Space Museum dove ci siamo anche concessi una visita dall'alto della in un mini aereo. Due quartieri che ci sono piaciuti sono The Golden Triangle e The Glebe, ma se fossimo rimasti più a lungo a Ottawa, sono sicura che ne avremmo trovati di più e migliori.

Foymount Farm

Foymount Farm

Questa è stata la parte migliore del nostro on the road. Siamo stati qui circa 5 giorni e dopo quasi tre anni Oliver continua a dire che vuole tornare alla fattoria di Sue. Ho dedicato a questa bella esperienza un intero post sul blog, lo trovi negli articoli consigliati di seguito.

Toronto

Distillery District
Toronto Wall Art

Abbiamo trascorso alcuni giorni a Toronto, perché, beh... la verità è che io volevo trovare e conoscere Sina di Happy Grey Lucky 🙈: lei non l'abbiamo trovata, ma abbiamo visitato praticamente tutti i posti che menziona nella sua bella guida "Top 10 Things To Do in Toronto with Young Kids" (tranne lo zoo, perché noi preferiamo evitare gli zoo).

Ci sono piaciuti particolarmente: il Roundhouse Park (vicino al il Ripley's Aquarium), il Distillery District (con tutti i bellissimi negozi di abbigliamento per bambini), il Ontario Science Centre e la passeggiata sul lungomare. PS. Non abbiamo potuto resistere e abbiamo pranzato nel ristorante stravagante The Old Spaghetti Factory (non per il cibo! 😂).

Le cascate del Niagara

Niagara Falls

Ci siamo detti che non potevamo non vederle. Ci riandrei? No. Tu deciderai di andare? Sì. Perché sono le famose Cascate del Niagara e se ci sei così vicino, ti dirai che non puoi non vederle. 🙈 Cosa aspettarsi: MOLTE persone, niente cibo sano, una coda lunghissima di gente avvolta in un sacchetto di plastica giallo (tu compreso) fino a raggiungere le cascate, scattare una foto e tornare in coda. Magari esagero, ma è così che le ricordo. 🙈 Qualcuno ci ha detto che attraversare negli Stati Uniti e andare a vedere le cascate da quel lato è meno affollato, magari puoi provare tu.

Thousand Islands

St. Lawrence River

L'intera area merita alcuni giorni di avventure attive all'aria aperta, ma a questo punto eravamo tutti un po' stanchi, quindi abbiamo scelto un Airbnb sul fiume St Lawrence vicino a Gananoque, dove ci siamo semplicemente rilassati e siamo andati in canoa sul fiume per alcuni giorni. Siamo poi tornati a Montreal, dove abbiamo trascorso gli ultimi giorni in una zona che non conoscevamo della città, nel quartiere per famiglie di Monkland Village, prima di tornare in Europa.

Gli Airbnb dove siamo stati in questo on the road

Ottawa (volevamo essere a pochi passi dal centro, ma non lo sceglieremmo di nuovo. Preferiremmo un posto in un quartiere più adatto alle famiglie)

Toronto (è piccolo, ma lo sceglieremmo di nuovo perché è attaccato a un bellissimo parco giochi e relativamente vicino alla metropolitana)

Thousand Islands (tranquillo e silenzioso, e include due canoe!)

Montreal, Monkland Village (perfetto per famiglie, tantissimi giochi!)

Montreal, the place we lived for a month (mancava l'aria condizionata, ma ci è piaciuto molto il posto, abbiamo adorato la zona, l'host era eccezionale e lo consigliamo vivamente)

Dimmi che cosa ne pensi

Ti è piaciuto? Sei d’accordo? Mi piacerebbe sapere che cosa ne pensi.

Penso che questi ti piaceranno

Corsi online

Aiuto mamme e papà ad essere genitori più consapevoli e ad affiancare la scuola (o scegliere l’homeschooling) nell’educazione dei figli.

Educare a lungo termine

Filosofia Montessori, disciplina positiva ed educazione gentile: linee guida per genitori.
La genitorialità è più semplice quando si ha una guida da seguire. Con questo corso inizierai la tua personale trasformazione interiore per diventare un genitore che educa con rispetto (per se stesso e per i figli), imparerai a usare empatia, comprensione e pazienza nelle crisi e troverai alternative ai metodi classici dell’educazione tradizionale, come minacce, castighi e punizioni. I bambini sono il futuro del nostro pianeta e il cambiamento può solo iniziare in casa.

Co-schooling: educare a casa

La scuola non basta. Siamo i primi e i migliori educatori dei nostri figli.
Quando siamo partiti per un'avventura di due anni intorno al mondo, non pensavamo di fare homeschooling. Pensavamo che il viaggio avrebbe insegnato abbastanza a tutti e così è stato. Ma, applicando la filosofia Montessori, ci è venuto spontaneo seguire gli interessi di Oliver ed Emily mano a mano che sorgevano: scrivere, leggere, matematica, geografia, scienze… senza rendercene conto e con pochissime risorse, abbiamo educato i nostri figli a casa. Noi genitori possiamo fare molto con molto poco per mantenere vivo il naturale desiderio di imparare dei nostri figli. Con questo corso voglio cambiare il concetto di homeschooling.

Podcast

Ti faccio compagnia per un tè o una passeggiata ogni venerdì con il mio podcast Educare con Calma.

feb 26, 2021 • 20m
Etichette: smettiamo di mettere le persone in scatola!
Questa settimana su Educare con Calma parliamo di etichette (parole che usiamo per definirci), del perché penso che siano nocive per conversazioni e relazioni e come sostituirle nel nostro linguaggio.  Vi lascio il link all'episodio sul mio blog, dove potete anche leggere la trascrizione, trovare i post relazionati al tema di cui parlo e anche lasciarmi un commento per avviare una conversazione. Nell'episodio menziono anche questa IG TV "Basta con le etichette!" e questo vecchio post "Il papà...
34
feb 24, 2021 • 05m
Montessori in 5': cambia le frasi in positivo
Oggi su Educare con Calma vi spiego in 5 minuti perché funziona con i bambini cambiare le frasi negative in positivo e perché può aiutare non solo a rispettare i limiti, ma anche a cambiare la mentalità. Nell'episodio menziono la collezione Montessori Express sul mio sito in cui riassumo idee che mi hanno aiutata con i miei bimbi. -- Come appoggiare il podcast: Io non faccio pubblicità e non accetto sponsor, perché le pubblicità mi danno fastidio e non voglio sottoporvi a più pubblicità di qu...
33

Il blog

Scrivo soprattutto di genitorialità consapevole, Montessori e multilinguismo. Dai un’occhiata agli ultimi post.

Mamme, papà & bimbi
Non sappiamo come fare i genitori, lo impariamo ogni giorno. Questo è il mio essere madre, le mie piccole vittorie e le amare sconfitte, le mie verità scomode e le infinite lezioni di vita Montessori. E anche tutti i prodotti per bambini e i giocattoli che amiamo di più.
Come lasciare il parco giochi senza lotte di potere
Così è la vita
Audiolibri di storie reali per bambini
Non proiettiamo le nostre insicurezze sui nostri figli
Metti in dubbio le autorità
Nella genitorialità ci va egoismo costruttivo
Un passo in più verso l'auto accettazione
E se si vuole divorziare dopo i figli?
Alex
Ci siamo dimenticati del nostro 10° anniversario di nozze!
Montessori
Un giorno, io incinta di Oliver, mio marito mi disse: "Perché non mettiamo un materasso a terra nella camera del bimbo?". "Mai e poi mai" fu la mia risposta. È proprio così, con un rifiuto, che iniziò il mio viaggio Montessori e da allora respiro, vivo e applico la filosofia in casa ogni giorno, iniziando da me. Educare i bambini inizia da noi genitori. Per questo ho creato corsi apposta per i genitori che vogliono intraprendere un'educazione alternativa.
Montessori express: cambia le frasi in positivo
Montessori express: NON va tutto bene!
Mio figlio piange disperato in macchina (15 mesi)
Prenditi cura della donna dietro la madre
Montessori express: domanda invece di correggere
Montessori express: descrivi invece di criticare
Un esempio di come pratico l'empatia con i miei figli
Come mostro empatia ai miei figli
Buon 4° compleanno, Emily!
Il capodanno Montessori
Vita sostenibile
Vivere in modo sostenibile per me non significa solo avere uno stile di vita più ecologico. Significa prendere decisioni sostenibili per il nostro pianeta, le persone che lo abitano, ma anche per la nostra vita, il nostro stile di vita e la nostra felicità. Significa cogliere ogni occasione quotidiana per evolvere come esseri umani, per essere più felici, più sani, più gentili, più responsabili e più premurosi — l'unico modo sostenibile per un futuro significativo.
Face yoga, lo yoga per il viso
La coppetta mestruale
Perché dovresti indossare lo stesso vestito due volte su Instagram
Il potere di creare abitudini (e perché dovresti farlo anche se poi le rompi)
Mangiare in maniera responsabile è la dieta del futuro (ti va di insegnarlo ai tuoi figli?)
Il potere di NON lamentarsi: puoi farlo per un mese intero?
Pulisci il tuo pianeta, per favore!
Infografia: 8 passi per passare ai pannolini lavabili
Una nota personale sulla felicità
Una nota personale sui social media
Prima volta su La Tela?
Ho preparato alcune collezioni di articoli che ho scritto nel corso degli anni. Magari trovi qualcosa che ti interessa.

Viaggi

Abbiamo venduto tutto per viaggiare il mondo per due anni. Ora siamo in Nuova Zelanda.

Libri

Nel 2020 ho scritto 4 libri per la collezione “Gioca e Impara con il metodo Montessori” a cura di Grazia Honegger Fresco. La collezione è un progetto del Corriere della Sera e de La Gazzetta dello Sport.

Abbiamo anche implementato con Oliver ed Emily i laboratori degli ultimi 15 volumi della collezione.

Instagram

Aggiorno instagram quasi ogni giorno per stare “vicina” alla mia famiglia lontana.

Perché la Tela di Carlotta?
La Tela di Carlotta l’ho sognato. Una mattina mi sono svegliata e nei miei sogni avevo creato un blog chiamato proprio come il romanzo. E niente, l’ho fatto! Molti anni e infiniti alti e bassi dopo, questa ragnatela di pensieri e storie è il mio lavoro. Ci ho messo molto tempo a capire che tipo di presenza online volevo essere e oggi lo so: sono trasparente, mostro vita vera, non pubblicizzo, consiglio solo marchi sostenibili (e non perché mi pagano) e credo nel valore del mio blog e dei miei corsi — perché se non crediamo noi nel valore del nostro lavoro, nessuno ci crederà per noi.
Carlotta
Carlotta dreaming of La Tela
Lo so! Anche io sono triste che sia già finito!